Scienze

Come fa il pianto del neonato a stimolare la produzione di latte materno?

Uno studio sui topi rivela come il pianto del neonato spinga alla produzione di ossitocina confermando l'importanza di questo ormone per l'allattamento.

Non è un mistero che il pianto dei bambini sia un potente mezzo di comunicazione in grado di segnalare alla madre le sue necessità impellenti. Il meccanismo con cui ciò avveniva rimaneva però ignoto: per la prima volta, una studio sui topi pubblicata su Nature ha svelato il modo con cui gemiti e vagiti dei neonati riescono a stimolare la produzione di ossitocina, l'ormone responsabile del rilascio del latte da parte delle neomamme. 

Segnale neuronale. Guidato da un team di scienziati della New York University Grossman School of Medicine, lo studio ha osservato la risposta neuronale dei topi femmine al pianto dei loro cuccioli. Per misurare il rilascio di ossitocina in tempo reale, i ricercatori hanno utilizzato un nuovo sensore molecolare, potendo così tracciare il percorso effettuato dalle informazioni sonore nelle varie aree del cervello materno. Non appena i piccoli cominciavano a lamentarsi, si è visto che gli stimoli acustici raggiungevano il nucleo intralaminare del talamo e subito dopo inviavano dei segnali diretti alle cellule incaricate della produzione di ossitocina, situate nella zona dell'ippotalamo (responsabile della regolazione ormonale).

Tempismo perfetto. In condizioni normali, tali cellule vengono bloccate da apposite proteine inibitorie al fine di evitare falsi allarmi o sprechi di latte, ma di fronte al pianto del piccolo la situazione mutava. Se i gemiti continuavano per più di 30 secondi, infatti, i segnali neuronali riuscivano a neutralizzare l'effetto delle proteine inibitorie scatenando la creazione di ossitocina e il successivo rilascio di latte attraverso gli alveoli mammari. Il tutto con un tempismo perfetto che consentiva al corpo materno di prepararsi all'allattamento evitando un ritardo tra il flusso di latte e la sua assunzione da parte del neonato - altrimenti richiederebbe diversi minuti stressando sia il genitore sia il bambino. Una volta innescato, il flusso ormonale continuava per circa cinque minuti: il tempo necessario a saziare il neonato.

Ormone indispensabile. Gli studiosi sono riusciti anche a fermare la produzione di ossitocina, interrompendo artificialmente la comunicazione tra il nucleo intralaminare e i neuroni dell'ippotalamo. I ricercatori sono riusciti inoltre a osservarne gli effetti su altri comportamenti materni. Hanno così scoperto che, oltre a stimolare la produzione di latte, l'ormone in questione è in grado di spingere le mamme al recupero dei cuccioli che si allontanavano dal nido, mentre in sua assenza le madri si affaticavano prima e smettevano di riportarli al riparo e di accudirli. Non bastasse, i topi reagivano solo al pianto naturale dei cuccioli e non a quello prodotto da simili suoni al computer.

Le variazioni nella quantità di ossitocina prodotta non si verificavano infine negli esemplari femmine che non avevano mai partorito, ma solo nelle mamme.

28 ottobre 2023 Massimo Manzo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La smisurata ambizione di Napoleone trasformò l’Europa in un enorme campo di battaglia e fece tremare tutte le monarchie dell’epoca. Per molti era un idolo, per altri un tiranno sanguinario. E oggi la sua figura continua a essere oggetto di dibattito fra storici e intellettuali. E ancora: tra lasciti stravaganti e vendette "postume", i testamenti di alcuni grandi personaggi del passato che fecero litigare gli eredi; le bizzarre toilette con cui l’aristocrazia francese del Settecento si "faceva bella" agli occhi del mondo; nelle scuole residenziali indiane, i collegi-lager dove venivano rinchiusi i bambini nativi americani, per convertirli e "civilizzarli"; Dio, patria e famiglia nelle cartoline natalizie della Grande guerra.

ABBONATI A 29,90€

Il corpo va tenuto in forma, ma le sue esigenze cambiano nel corso della vita. Quale sport è meglio fare con gli anni che passano? E quali sono le regole di alimentazione per uno sportivo? E ancora: il primo modello numerico completo che permette di simulare il nostro cuore; perché i velivoli senza pilota stanno assumendo un ruolo fondamentale in guerra; l’impatto che l'Intelligenza artificiale avrà sull’economia e sulla società; tutto quello che si ottiene avendo pazienza.

ABBONATI A 31,90€
Follow us