Scienze

Come fanno una bicicletta e una trottola a rimanere in equilibrio?

Pedalando si rimane in equilibrio, diversamente da quando la bici è ferma. Infatti, è solo attivando i pedali che si verifica l’effetto “giroscopico”, un effetto fisico comune agli oggetti che ruotano attorno a un asse. Nel caso della bici sono le ruote a girare, attorno al loro asse di rotazione. L’effetto giroscopico tende a mantenere costante il piano in cui gira ciascuna ruota, e quindi a tenere la bici perpendicolare al terreno. Ma la bici non fa tutto da sola; all’equilibrio contribuisce anche il ciclista. Infatti, con piccoli spostamenti del manubrio (e del baricentro) compensa le piccole inclinazioni della bici dovute al suo sbilanciarsi da un lato o dall’altro. Se si potesse osservare con grande dettaglio la traiettoria seguita da un ciclista, si noterebbe infatti che non è mai una retta perfetta, ma un susseguirsi di minuscole curve. Se la bici avesse il manubrio fisso, malgrado l’effetto giroscopico, finiremmo presto per terra.
(La bicicletta del futuro: a prova di caduta)

Ruotare in fretta
Anche una trottola rimane in piedi per effetto giroscopico. Quando ruota inclinata non cade perché, grazie e questo effetto, si manifesta una forza che genera un movimento conico del suo asse di rotazione (precessione). Ma quando la velocità di rotazione scende sotto un certo valore, prevale la forza peso e la trottola cade.
(Che razza di bici è questa? - Bici in città: 10 regole per pedalate sicure)


1 ottobre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us