Scienze

Com'è delicato il cuore della Terra

Negli ultimi mesi sono numerose le ricerche nate attorno al nucleo terrestre. L’ultima ci aveva raccontato come le temperature terrestri siano più elevate...

Negli ultimi mesi sono numerose le ricerche nate attorno al nucleo terrestre.
ci aveva raccontato come le temperature terrestri siano più elevate di quanto si pensava.
altri ricercatori avevano scoperto che il nucleo terrestre ruota indipendentemente rispetto al resto della Terra. Ora un’altra ricerca ci dice che il nucleo roccioso solido di ferro che si trova nel cuore del nucleo della Terra, non è così forte e resistente come si potrebbe ipotizzare pensando ad una massa di ferro. In base ai risultati di una nuova ricerca di due ricercatrici della Stanford University, che sono stati ottenuti grazie a particolari esperimenti che hanno simulato le pressioni presenti nel nucleo del pianeta, si è arrivati a determinare che il ferro nel nucleo interno della Terra è solido e forte soltanto del 40% rispetto alle precedenti stime. La ricerca ha permesso per la prima volta di misurare sperimentalmente gli effetti sul ferro sottoposto ad una pressione di 3 milioni di atmosfere. Spiega Arianna Gleason, ricercatrice del Dipartimento di Scienze Geologiche ed Ambientali e autrice principale della ricerca che ha pubblicato i risultati su Nature Geoscience: "La resistenza e forza del ferro sotto queste pressioni elevatissime è incredibilmente debole". Wendy Mao, co-autrice della pubblicazione, ha sottolineato: "I valori ottenuti possono aiutarci a comprendere meglio come il nucleo si deforma su lunghe ere geologiche e questo ha un’influenza importante sugli studi dell’evoluzione della Terra e dei pianeti in generale". Gli esperimenti in laboratorio Le due ricercatrici hanno realizzato i loro esperimenti utilizzando una gabbia di diamante che può esercitare immense pressioni su piccoli campioni di ferro. Quest’ultimo infatti è stato sottoposto a pressioni tra 200 e 300 gigapascal, ossia tra 2 e 3 milioni di volte la pressione terrestre. Gleason ha detto: "Abbiamo davvero spinto il limite le condizioni sperimentali e ciò è stato possibile grazie a nuove tecniche all'avanguardia nel generare enormi pressioni, ma anche rilevatori dalla sensitività maggiore, usando le strutture dei sincrotroni a raggi-X dell'Argonne National Lab". Al momento però i ricercatori non riescono a produrre insieme alle pressioni un altro elemento importante presente alle profondità di 5-6.000 km, ossia le temperature, che raggiungono i 6.000°C. Gleason e Mao stanno lavorando in quella direzione per i loro futuri studi.

20 maggio 2013 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us