Scienze

Enormi serbatoi di magma scoperti sotto l’Africa e l’Oceano Pacifico

Studio sulle onde sismiche localizza due enormi bolle di magma tra il mantello e il nucleo della Terra.

Due giganteschi corpi magmatici grandi come continenti sono stati scoperti nel profondo del mantello terrestre: lo rivela uno studio dei ricercatori della School of Earth and Space Exploration (Arizona State University) sulle onde sismiche di grandi terremoti, in grado di penetrare a velocità diverse tutti gli strati di cui è composta la Terra e di rivelare informazioni sulla consistenza fisica e chimica degli strati attraversati. La ricerca è stata pubblicata Nature Geoscience.

Le sacche magmatiche, definite tecnicamente colonne termochimiche, hanno volumi che potrebbero contenere più di 100 montagne grandi come l’Everest e insieme costituiscono circa il 3 per cento del volume della Terra.

La posizione delle due bolle magmatiche che si trovano a circa 2900 km di profondità.

Scenari. Una delle sacche è sotto l’Africa, la seconda sotto l’Oceano Pacifico, entrambe a una profondità di circa 2.800 chilometri dalla superficie, in prossimità del confine tra il mantello terrestre e il nucleo.

La scoperta mette in luce quanto sia ancora approssimativa la nostra conoscenza di ciò che sta nelle profondità del pianeta e delle sue dinamiche: nel caotico mondo del mantello terrestre una delle bolle di magma potrebbe infatti anche iniziare a risalire e, se dovesse arrivare in prossimità della crosta terrestre darebbe origine a spaventose e durature eruzioni vulcaniche, con conseguenze imprevedibili sul clima e sulla vita del nostro pianeta.

Non c’è però nessun indizio che faccia pensare al magma in risalita: anzi, secondo i ricercatori le due sacche potrebbero rimanere stabili per milioni di anni, perché vengono continuamente alimentate dalle rocce fuse delle placche terrestri che, scontrandosi, finiscono nel cuore della Terra.

11 luglio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us