Scienze

Colletta per creare l'anti-Facebook

Parola d'ordine: privacy assoluta.

Ogni volta che nasce un sito di successo o un servizio web innovativo, spuntano come funghi cloni e gemelli. Spesso si tratta di brutte copie del sito vincente, ma in altri casi ci sono vere mini-rivoluzioni come Diaspora. Immagina di avere i dati del tuo profilo sul tuo computer e di poterli cancellare quando vuoi. E' la privacy ritrovata.

“Privacy totale in Diaspora, alla faccia di Facebook”

Anti Facebook - Ora un team di studenti, tutti ventenni, del Courant Institute of Mathematical Sciences della New York University sta progettando Diaspora: un social network, open source, che ha come fondamenta proprio ciò che gli utenti non amano di Facebook: l'utilizzo delle proprie, personali, informazioni e comunicazioni.

Non regalare la tua vita - L'idea è semplice e geniale: se nella vita reale due amici comunicano e interagiscono direttamente, senza passarsi i messaggi attraverso un terzo che legge, registra e poi spedisce le informazioni, perché non dovrebbe essere così anche nella vita virtuale? È una questione di Privacy, ma più che altro è solo business: molti utenti, soprattutto i fan della prima ora, stanno lentamente smorzando l'entusiasmo nei confronti di Facebook. Ovvero ci si sta rendono conto che è assurdo regalare la propria vita ad un'azienda privata, al solo fine di aiutarla ad accrescere il suo fatturato.

Potere agli utenti - Ecco perché i giovani fautori di Diaspora propongono un servizio alternativo e collaborativo, dove l'interazione tra i partecipanti è sempre diretta. Un Web sociale e decentralizzato, dove i propri computer, e non quelli di un'azienda quotata in borsa, siano i server sui cui vengono archiviate le proprie informazioni personali e le comunicazioni private, così da poterle correggere e anche cancellare, soprattutto definitivamente.

Una colletta fruttuosa - Per trovare i finanziamenti alla loro impresa, i 4 giovani imprenditori del Web non hanno bussato alle porte dei Venture Capitalists: si sono rivolti direttamente agli utenti della Rete, attraverso il sito di raccolta fondi Kickstarter. Il loro obiettivo, illustrato attraverso un video, era di trovare entro il primo giugno, diecimila dollari per sostensere le proprie spese e il proprio lavoro. Ebbene, al momento in cui Jacktech racconta questa storia, il capitale raccolto è… 8 volte tanto. Segno che, dall'altra parte dell'Oceano, la concezione del web 2.0 sta finalmente cambiando.

13 maggio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us