Scienze

Terremoti e intelligenza artificiale

I sistemi di AI aiutano gli scienziati a studiare in maniera sempre più approfondita i movimenti della crosta terrestre, analizzando enormi quantità di dati - provenienti anche dagli smartphone.

Non esistono tecnologie né metodi che permettano di prevedere i terremoti: è meglio chiarirlo subito e, finché non cambierà qualcosa, tutte le volte che se ne parla. Ci sono però delle novità: l'evoluzione dei sistemi di intelligenza artificiale e la crescente mole di dati disponibili aiutano gli scienziati nella messa a punto di modelli in grado di simulare i movimenti della crosta terrestre con sempre maggior precisione.

Lo studio di questi terremoti digitali permette ai sismologi di cercare eventuali schemi ricorrenti che, in futuro, potrebbero aiutare a riconoscere l'imminenza di un evento sismico, anche con pochi secondi di anticipo - che per molti, trovando un riparo adeguato, possono fare la differenza tra la vita e la morte.

geologia, terremoti, fracking, cause dei terremoti, prevedere i terremoti
Stati Uniti: nei poligoni, le regioni dove si è registrato un aumento del numero di terremoti negli ultimi anni, anche fino a 10 volte di più rispetto alla media dei dati storici. Vedi anche: fracking, le mappe del rischio di terremoti indotti dall'uomo. © USGS

Con uno studio pubblicato su Seismological Research Letters Karianne Bergen (Harvard University), Ting Chen (Los Alamos National Laboratory) e Zefeng Li (CalTech) spiegano come i sistemi di machine learning possano essere utilizzati per identificare in anticipo l'epicentro di un terremoto e per isolare l'attività sismica dagli altri rumori del sottosuolo. A dimostrazione di come l'intelligenza artificiale e le reti neurali vengano impiegate sempre più spesso per cercare le relazioni tra grandi quantità di dati, con l'obiettivo di guadagnare un sia pur breve anticipo su di un evento sismico.

Tutti sismologi. All'Università di Austin, in Texas, è stato messo a punto un modello che descrive i movimenti del sottosuolo in Oklahoma, Kansas e Texas: regioni dove l'aumento del numero di piccoli terremoti è, in ultima istanza, riconducibile alle attività di fracking per lo sfruttamento delle risorse petrolifere.

I sistemi di AI si rivelano fondamentali anche per analizzare e catalogare le migliaia di dati che arrivano ogni giorno da progetti di citizen science, che sono quelli ai quali chiunque può partecipare. Uno dei più noti in ambito geosismico è MyShake, una app per Android, realizzata dall'Università di Berkeley, che trasforma lo smartphone in un sismografo e invia i dati ai ricercatori.

17 marzo 2019 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us