Scienze

Chi vincerà il Premio Nobel per l'Economia 2015?

Crisi economica, sperimentazione e teoria delle decisioni: sono questi gli studi tra i quali, secondo Thomson Reuters,  potrebbe essere scelto il Premio Nobel per l’Economia 2015.
 

Il prossimo 12 ottobre la Nobel Foundation renderà noto il nome del vincitore 2015 del prestigioso riconoscimento in campo economico. Secondo Thomson Reuters, che dal 2004 analizza le pubblicazioni scientifiche a caccia degli autori più influenti nelle diverse discipline, la rosa dei potenziali vincitori è ristretta a 3 candidati. Ecco chi sono e di che cosa si sono occupati.

Politica e famiglia. Sir Richard Blundell (University College e Institute for Fiscal Studies di Londra), potrebbe ricevere l'ambito premio per i suoi studi in macroeconomia, negli ultimi anni focalizzati sul rapporto tra scelte politiche, mercato del lavoro e consumi delle famiglie nei periodi di crisi economica.

Economia reale. John A. List (University of Chicago) è in lizza per aver sviluppato un approccio empirico alla sperimentazione in ambito economico. List è riuscito a mettere a punto dei test in grado di verificare nel mondo reale se i normali comportamenti degli individui sono coerenti con la teoria economica.

Teoria delle decisioni. Charles F. Manski (Northwestern University, Illinois) si è distinto per aver spiegato i limiti delle decisioni sulle politiche sociali e delle previsioni soggette a conoscenze parziali. Manski si è concentrato sul modo in cui le persone scelgono tra diverse alternative quando solamente una sarà mai nota.

Vedi anche

30 settembre 2015 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us