Scienze

Chi vincerà il Premio Nobel per la Chimica 2015?

Ecco, secondo Reuters, i candidati al Premio Nobel per la chimica 2015. Tra gli altri, ci sono anche i papà delle batterie agli ioni di litio.

Il 7 ottobre, verrà svelato il nome del vincitore del Premio Nobel per la Chimica 2015. Secondo Thomson Reuters, che dal 2002 analizza ogni anno le pubblicazioni scientifiche a caccia degli autori più influenti e che ha individuato con successo i vincitori di ben 37 riconoscimenti, il Nobel 2015 per la chimica verrà scelto tra gli autori di 3 diversi studi.

Chimica bio-ortogonale. Carolyn R. Bertozzi (professore di chimica e biologia dei sistemi alla Stanford University) potebbe vincere il Nobel per il suo fondamentale contributo alla chimica bio-ortogonale, una branca della chimica che studia le reazioni che avvengono all’interno degli esseri viventi senza interferire con i processi biochimici nativi.


Le ricerche della Bertozzi potrebbero avere importanti implicazioni nella compresione dei processi cellulari associati allo sviluppo del cancro e di altre malattie.

Modifica del genoma. Emmanuelle Charpentier (Associate Professor, Laboratory for Molecular Infection Medicine Sweden) e Jennifer A. Doudna (Investigator, Howard Hughes Medical Institute) sono in lizza per aver sviluppato un nuovo sistema di “trova e sostituisci” all’interno del genoma che potrebbe essere impiegato nella cura di numerose malattie.

I re della batteria. John B. Goodenough (professore di ingegneria presso il Virginia H. Cockrell Centennial) e Stanley Whittingham (professore emerito presso la Binghamton University) sono due scienziati che ci hanno, letteralmente, cambiato la vita.


Potrebbero infatti vincere il Nobel per aver gettato le basi dello sviluppo delle batterie agli ioni di litio, che oggi alimentano cellulari, tablet, pacemaker e altri dispositivi salvavita.

30 settembre 2015 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us