Scienze

Chi vincerà il Premio Nobel per la Chimica 2015?

Ecco, secondo Reuters, i candidati al Premio Nobel per la chimica 2015. Tra gli altri, ci sono anche i papà delle batterie agli ioni di litio.

Il 7 ottobre, verrà svelato il nome del vincitore del Premio Nobel per la Chimica 2015. Secondo Thomson Reuters, che dal 2002 analizza ogni anno le pubblicazioni scientifiche a caccia degli autori più influenti e che ha individuato con successo i vincitori di ben 37 riconoscimenti, il Nobel 2015 per la chimica verrà scelto tra gli autori di 3 diversi studi.

Chimica bio-ortogonale. Carolyn R. Bertozzi (professore di chimica e biologia dei sistemi alla Stanford University) potebbe vincere il Nobel per il suo fondamentale contributo alla chimica bio-ortogonale, una branca della chimica che studia le reazioni che avvengono all’interno degli esseri viventi senza interferire con i processi biochimici nativi.


Le ricerche della Bertozzi potrebbero avere importanti implicazioni nella compresione dei processi cellulari associati allo sviluppo del cancro e di altre malattie.

Modifica del genoma. Emmanuelle Charpentier (Associate Professor, Laboratory for Molecular Infection Medicine Sweden) e Jennifer A. Doudna (Investigator, Howard Hughes Medical Institute) sono in lizza per aver sviluppato un nuovo sistema di “trova e sostituisci” all’interno del genoma che potrebbe essere impiegato nella cura di numerose malattie.

I re della batteria. John B. Goodenough (professore di ingegneria presso il Virginia H. Cockrell Centennial) e Stanley Whittingham (professore emerito presso la Binghamton University) sono due scienziati che ci hanno, letteralmente, cambiato la vita.


Potrebbero infatti vincere il Nobel per aver gettato le basi dello sviluppo delle batterie agli ioni di litio, che oggi alimentano cellulari, tablet, pacemaker e altri dispositivi salvavita.

30 settembre 2015 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us