Scienze

Chi furono i primi iscritti a Facebook?

Un semplice trucco per scoprire chi furono i primi frequentatori del social network più famoso al mondo.

Vi siete mai domandati chi furono i primi 20 iscritti a facebook? Come è facile immaginare furono i più stretti amici del fondatore Mark Zuckberg. Ma... i loro nomi? Un articolo comparso qualche settimana fa sul sito Business Insider spiega un semplice trucco per scoprirli.
La pagina del vostro profilo su Facebook, prima che il social network, qualche anno fa, offrisse la possibilità di personalizzarla inserendo nome e cognome, ha un indirizzo del tipo www.facebook.com/profile.php?id=5500123
Il numero dopo il segno = viene attribuito in modo sequenziale ad ogni nuovo iscritto: è insomma il numero d’ordine con cui ci si è registrati al sito. Facciamo qualche esperimento.
Le ID da 1 a 3 non esistono: probabilmente furono utilizzate per fare delle prove. Il primo iscritto a Facebook risulta avere come numero di iscrizione 4: basta un rapido copia-incolla per scoprire che si tratta di Mark Zuckeberg. I numeri successivi rimandano alle pagine di Chris Hughes e Dustin Moskovitz, amici e colleghi di Zuckberg e co-fondatori del social network. Moskovitz, secondo Forbes, nel 2010 è risultato il miliardario più giovane del mondo.
Le prime decine di iscritti al sito sono tutti ex studenti di Harvard, come Zuckberg: lo zoccolo duro dal quale Facebook si è diffuso, di amico in amico, proprio come un virus. Dei primi 50 iscritti, solo 6 sono donne: la prima ha id 33 ed è Sarah Goodin.

Nato nel 2004, oggi Facebook ha oltre 700 milioni di iscritti e secondo Social Bakers, sito web specializzato nelle statistiche sui social media, arriverà a 1 miliardo entro il 2012.

27 giugno 2011 Franco Severo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us