Scienze

Chaser: il cane prodigio che riconosce mille parole

Riconosce oltre mille vocaboli.

È un border collie di nome Chaser e ha imparato 1.022 nomi individuali di oggetti, anche composti da più parole: è l'animale più intelligente?

“Il super cagnolino riconosce anche 20 oggetti contemporaneamente”

Progetto di coppia - L'idea è degli psicologi Alliston Reid e John Pilley del Wofford College di Spartanburg, che hanno voluto testare quante parole può imparare il loro cane. Il lavoro è stato enorme: in primis i due coniugi hanno dovuto acquistare una marea di giocattoli per cani, indispensabili per il training dell'animale, poi hanno dovuto insegnare, dettagliatamente e a parole, il nome di ciascuno nel corso del tempo.

Esercizi quotidiani - L'esperimento ha sottoposto il cane Chaser ad esercizi davvero stressanti per il suo cervello: per imparare i nomi il collie ha osservato gli oggetti in una stanza, dovendo poi riconoscerli, a seconda delle parole pronunciate dall'istruttore, una volta posizionati in un altro locale. L'allenamento è cominciato con pochi oggetti, fino al massimo di 20 contemporaneamente, dove Chaser è riuscito ad associare correttamente il nome con il giocattolo con una media minima di 18 su 20. Dopo anni di istruzione, è ora in grado di riconoscere per nome più di mille giocattoli diversi.

Record mondiale - I due anziani ricercatori su Youtube postano video e filmati degli esperimenti, in cui Chaser si dimostra molto abile nel riconoscere nomi, colori e categorie. Il record precedente, sempre in ambito canino, apparteneza a Rico, un border collie del Max Planck Institute di Leipzig, in Germania: il suo vocabolario ammontava a 200 parole.

Ecco le tecnologie che ti danno i super poteri

24 dicembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us