Scienze

C’è sempre meno petrolio, ma lo si ricava anche dai sacchetti di plastica

Un giapponese estrae il petrolio dai sacchetti di plastica.

Secondo il gigante petrolifero Exxon in futuro ci saranno sempre meno barili di petrolio disponibili, a dispetto di un altro carburante, il gas naturale. Ma un giapponese è riuscito a estrarre l’oro nero dai vecchi sacchetti della spesa.

“Le analisi di Exxon dicono che in futuro sarà difficile estrarre l’oro nero”

Report finanziario - Secondo il report che ha pubblicato Exxon c’è sempre meno petrolio da estrarre nel mondo e, nonostante ricerche e trivellazioni, le ultime delle quali nel Mar Nero, occorre orientare il business delle materie prime energetiche su altri carburanti. Il report è stato pubblicato in contemporanea alla pubblicazione dei suoi dati finanziari, in crescita nel quarto trimestre 2010 grazie anche alla scelta di puntare sull’approvigionamento, lo stockaggio e la fornitura di gas per uso civile e industriale.

Scarso in futuro - Con un’affermazione tipicamente americana, gli analisti hanno definito il passaggio come “ i bei giorni del passato sono andati e non torneranno mai più”. Il riferimento è in parte motivato dalle analisi del mercato petrolifero e in parte dalle stime dei quantitativi di petrolio disponibile per l’estrazione. Proprio per questo motivo, il gigante Exxon scommette che in futuro giocheranno il ruolo di protagonista i gas naturali e sta ampliando le sue riserve e i canali di estrazione e approvigionamento.

Idea di un giapponese – Ma se davvero si prospetta un futuro con sempre meno oro nero, c’è chi ha pensto di recuperare parte di quello finora utilizzato. Si tratta di un inventore nipponico, che ha creato una macchina, utilizzabile anche tra le pareti domestiche, che è in grado di estrarre del petrolio dai residui plastici, come ad esempio i sacchetti della spesa, le bottiglie, i tappi e altri materiali utilizzati normalmente nell’industria del packaging.

Cucina energetica - L’invenzione del signor Akinori Ito consente ai materiali di tornare alla forma originale attraverso uno speciale procedimento: la macchina riscalda e cuoce la plastica, cattura i vapori che ne risultano e li introduce in un sistema di camere e filtri che raffreddano i vapori, li condensano e li rendono disponibili in forma liquida: una sorta di olio grezzo che può essere utilizzato per alimentare alcuni tipi di generatori. La macchina è attualmente in vendita al costo di circa diecimila dollari ed è in grado di trasformare un chilogrammo di plastica in un litro di olio da utilizzare per creare energia.

L'arte è su Street View. Guarda la gallery!

16 febbraio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us