Scienze

Carte d’identità elettroniche tedesche a rischio

Sono un rischio per la privacy!

La Germania “doterà” tutti i suoi cittadini, a partire dal prossimo novembre, di documenti d’identità con all’interno chip Rfid. Un gruppo di hacker ha apertamente dimostrato in una trasmissione televisiva come sia semplice “rubare” le informazioni personali. Non è di certo un bel debutto per le ID card teutoniche.

“Gli hacker di Chaos Computer Club hanno violato in diretta TV i dati personali presenti sulle ID card”

Rivoluzione elettronica - Gli Rfid (Radio Frequency IDentification) sono dei microchip usati che servono per identificare cose e oggetti inviando un segnale radio a degli appositi scanner. Inserite nei documenti elettronici semplificano molte operazioni, a partire dai controlli della Polizia, ma anche tutte le attività burocratiche come le registrazioni, il check dei passaporti e le verifiche alle dogane. Una vera rivoluzione, insomma, che porterà nel giro di 10 anni a rilasciare ben 60 milioni di ID card con tecnologia a radiofrequenza.

Hacker in TV – Le nuove carte, inoltre, permetteranno ai cittadini anche di creare degli speciali account su Internet per accedere più facilmente ai dati ed effettuare in tutta sicurezza acquisti online e dialogare con la Pubblica Amministrazione. Ecco, il problema è proprio la parola “sicurezza”. L’associazione di hacker Chaos Computer Club ha infatti dimostrato come sia relativamente semplice violare le informazioni più riservate, come le impronte digitali e il Pin di sei cifre che funge da firma digitale, usando uno degli scanner in dotazione con questi nuovi documenti d’identità. E l’ha fatto direttamente dalla televisione tedesca.

Tutto sotto controllo - L’Ufficio federale per la sicurezza delle informazioni (Bsi), nella persona del Ministro degli Interni Thomas de Maizière, non sembra particolarmente preoccupato dal “furto” di informazioni personali in diretta, e dice che “la presenza di un chip e del relativo pin a sei cifre rappresenta un significativo miglioramento rispetta all’attuale uso di nome utente e password.” Il Governo di Berlino ha già speso fior di milioni per gli Rfid, prodotti dall’olandese Nxp, e per i relativi scanner.

Link pericolosi. Guarda la gallery!

3 settembre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us