Scienze

Campi Flegrei: ancora una scossa di terremoto abbastanza intensa. Che succede?

Continuano le scosse di terremoto ai Campi Flegrei. Facciamo un bilancio delle ultime settimane (e scopriamo alcune curiosità sul vulcano più temuto d'Italia).

Dalle ore 03:48 (ora italiana) dell'8 giugno 2024 è in corso uno sciame sismico nell'area dei Campi Flegrei che, secondo quanto comunicato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) fino alle ore 07:30 dell'8 giugno 2024, ha fatto registrare circa 56 terremoti, tra cui uno con magnitudo pari a 3.7.

I numeri. Nel mese di maggio 2024, l'attività sismica ai Campi Flegrei era già stata caratterizzata da 1.525 terremoti, il più forte dei quali aveva raggiunto una magnitudo di 4.4. Un fenomeno di sollevamento del suolo, iniziato nel 2005, era continuato con un incremento di 8,5 cm da gennaio 2024, raggiungendo i 127 cm totali. 

I dati geochimici, cioè le informazioni sulla composizione chimica delle sostanze presenti nel sottosuolo, indicavano un aumento della temperatura e della pressione del sistema idrotermale, ovvero il complesso di acque calde e vapore che circolano nel sottosuolo, insieme a un incremento del flusso di gas.

La settimana precedente. Nella settimana dal 27 maggio al 2 giugno, erano stati registrati 56 terremoti, di cui il più intenso di magnitudo 1.7, concentrati principalmente nell'area Solfatara-Pisciarelli, una zona caratterizzata da fumarole e attività vulcanica. Il sollevamento del suolo era proseguito con un aumento di circa 1 cm alla stazione GNSS (uno strumento che utilizza i segnali satellitari per misurare con precisione gli spostamenti del suolo) di Pozzuoli, rione Terra (RITE).

I dati geochimici indicavano un costante aumento dei flussi e del riscaldamento del sistema idrotermale, con una temperatura media di circa 95 °C registrata in una fumarola vicino Pisciarelli. Nonostante queste attività, comunica l'INGV, non sono previste evoluzioni significative a breve termine.

8 giugno 2024 Roberto Graziosi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us