Scienze

Bill Gates: causa da 20 milioni di dollari

I rischi delle start-up nell'era del web.

Succede tutti i giorni: colossi acquistano, o collaborano con piccole start-up dalle grandi idee. La partnership spesso è proficua per entrambe le parti, ma ogni tanto finisce nelle aule di tribunale, com'è successo a Corbis di Bill Gates costretto a sborsare 20 milioni di dollari a Infoflows.

Chi è Corbis - Corbis, fondata nel 1989 da Bill Gates, è un immenso archivio fotografico professionale che include più di 100 milioni di immagini contemporanee, di entertainment e storiche, nonché ricche collezioni di illustrazioni celebri e immagini di repertorio. È famosissimo, per esempio, l'acquisto da parte di Corbis-Gates del Codice Leicester di Leonardo da Vinci nel 1994. Corbis, quindi è un colosso della fotografia e Infoflows una piccola start-up che un giorno si incontrano e decidono di collaborare.

Matrimonio fallito - Dopo aver introdotto i due protagonisti di questa storia, veniamo ai fatti che spiegano come il rapporto tra le grandi aziende e le giovani start-up può portare a traguardi eccezionali, ma finire anche in risarcimenti milionari. Steve A. Stone, un ex manager di Microsoft, un giorno ha una brillante idea su un software per identificare, catalogare e tracciare l'uso delle immagini sul Web. Propone la sua idea a Corbis e ne nasce subito una collaborazione. L'azienda di Bill Gates, però, si rende subito conto che l'idea di Infoflows non è un granché, a parte un “pezzettino” di software. Così, dopo quattro mesi decide di recidere il contratto. Steve A. Stone, sconcertato, non si perde d'animo e va avanti per la sua strada pubblicando il suo sito nel 2007: Corbis lo cita in giudizio perché sostiene che la piccola start-up abbia usato contenuti digitali di proprietà di Corbis senza permesso.

Corbis paga - Dopo tre anni di processo, però, il tribunale dà ragione alla piccola start-up di Steve A. Stone e e accusa Corbis di frode e appropriazione indebita di segreti industriali con relativo risarcimento a Infoflows per oltre 20 milioni di dollari. Corbis ha già annunciato che farà ricorso.

scopri i padroni del web

19 luglio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us