Scienze

Batteri artificieri contro le mine antiuomo

I ricercatori della DARPA lavorano a batteri OGM capaci di localizzare esplosivi sottoterra, per trovare le mine antiuomo.

Scovare mine antiuomo, ordigni inesplosi e residuati bellici vari nascosti nel sottosuolo può essere difficile e pericoloso: le tecniche di bonifica utilizzate fino ad oggi fanno affidamento sul fiuto degli animali (cani, maiali e anche ratti) o su robot iper-sofisticati capaci di "vedere" sottoterra con sonar, metal detector e altre apparecchiature complesse e costose.

Batteri molto buoni. Un team di ricercatori della DARPA, l'Agenzia USA che si occupa di "progetti speciali", sta però lavorando a una soluzione più efficace meno costosa: i batteri artificieri, ossia speciali microrganismi geneticamente modificati per attivarsi quando entrano in contatto con un esplosivo. Al progetto collaborano gli scienziati del Worcester Polytechnic Institute e gli specialisti di un'azienda privata, la Raytehon, che opera nel settore delle tecnologie per la difesa.

Piccoli ed efficaci. Il sistema di prevede l'utilizzo di due diversi tipi di batteri: i primi, iniettati nel sottosuolo, quando entrano in contatto con un una sostanza esplosiva inviano un segnale biochimico ai secondi, rimasti in superficie, che di conseguenza diventano fluorescenti. Il cambio di luminosità può essere captato da telecamere installate su aerei, elicotteri e droni, e permette agli operatori di creare una mappa precisa della posizione degli ordigni.

Piaga planetaria. Le mine antiuomo sono state messe ufficialmente al bando nel 1997, ma secondo l'International Campaign to Ban Landmines (ICBL) nel mondo ce ne sono ancora più di 100 milioni che aspettano di essere scoperte e disinnescate. Solo nel 2017 ne sono state trovate oltre 168.000.

9 dicembre 2019 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us