Scienze

Auto hi-tech: da Parma a Shangai, senza pilota

Da Parma alla Cina, parte l'avventura.

L'Università di Parma si appresta a conquistare la Cina, con una sfida dal sapore avventuroso, spirito ecologico e farcita di robotica: due veicoli elettrici e senza conducente compiranno un epico viaggio, da Parma a Shanghai.

“Come dei segugi i computer in auto interpretano il terreno e il percorso da svolgere”

Gara inedita - la Vislab Intercontinental Autonomus Challenge (viac) è una sfida inedita, mai tentata prima: unire robotica e mobilità sostenibile in un viaggio lungo tre mesi e 13.000 chilometri. La partenza è prevista per il 20 luglio da Parma, sede della carovana tecnologica sviluppata dai ricercatori dell'Università ed è previsto l'arrivo in Cina dopo aver passato il traffico di Mosca e le aride steppe siberiane.

Solo per Robot - il raid italia-cina vedrà i piccoli minivan del progetto, armati di computer, pilota robot nell'abitacolo, motori elettrici nel cofano e pannelli solari sul tetto, viaggiare all'interno dei paesi asiatici. L'idea alla base è che i futuri veicoli automatici possano avere delle “capacità sensoriali”, così da diminuire l'errore umano e, conseguentemente, anche il numero di incidenti stradali dovuti a tali distrazioni e insicurezze. Infatti i piccoli van robotici sono farciti di sensori ma non scelgono da soli il proprio percorso: seguono uno dei veicoli, con pilota, a sostegno dell'impresa. Come dei segugi i computer interpretano il terreno e il percorso da svolgere, grazie ai diversi sensori gps e ottici.

Sito dedicato - il sito del progetto è ricco di informazioni sui veicoli, i partecipanti, gli ideatori e il precorso che i mezzi compieranno. Una diretta video in streaming promette di informare su ogni novità e imprevisto del viaggio. Il tour è stato presentato all'Expo di Shanghai a metà giugno e, prima della partenza, eseguirà un gemellaggio con Milano, in vista dell'Expo del 2015.

ecco le auto più incredibili

22 luglio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us