Scienze

"Ascolta" il terremoto del Giappone

  L’11 marzo del 2011 un terremoto del nono grado della scala Richter colpiva l’area di Tohoku-Oki, in Giappone. Fu il terremoto più violento...

L’11 marzo del 2011 un terremoto del nono grado della scala Richter colpiva l’area di Tohoku-Oki, in Giappone. Fu il terremoto più violento della storia moderna del Paese e tra i più forti degli ultimi secoli ad aver interessato il nostro pianeta.
Guarda anche
. Le immagini della ricostruzione dopo lo tsunami.
Alcuni ricercatori hanno ridotto la frequenza con la quale si sono propagate le onde sismiche in una frequenza udibile dall’orecchio umano e qui sotto si “può ascoltare” lo spaventoso boato che scosse la Terra. [Il post continua sotto il video] Zolle pericolose Il terremoto si è verificato dove due zolle delle oltre 20 in cui è suddivisa la litosfera terrestre vengono a contatto tra loro e una subduce, ossia va sotto l’altra. Le due zolle sono quella dell’Oceano Pacifico e quella di Okhostk, le quali si avvicinano ad una velocità di 8-9 cm all’anno. Una situazione che origina terremoti quasi sempre estremamente violenti. L’accelerazione del suolo che produsse il terremoto dell’11 marzo ebbe un’intensità paragonabile a 3 volte l’accelerazione di gravità. Le onde fecero il giro della Terra Il terremoto venne registrato da tutti i sismografi della Terra. E numerosi altri terremoti seguirono la scossa principale, sismi che in almeno un caso raggiunsero una intensità di 7,9 della scala Richter. Molti altri toccarono il 7,2. Il sisma principale causò uno tsunami devastante. In alcuni punti le onde del mare raggiunsero un’altezza di 30 metri e l’inondazione che ne seguì sulle coste del Giappone penetrò anche di 5 km all’interno delle coste giapponesi. Il terremoto è stato studiato in tutti i suoi aspetti affinché si possa meglio capire come si propagano le onde sismiche e quali iniziative si possano prendere per evitare devastazioni come quella dell’11 marzo 2011.
7 marzo 2012 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us