Scienze

Arriva il Segway made in Germany

Un nuovo veicolo elettrico per le metropoli.

Un nuovo veicolo elettrico per le metropoli europee: si chiama Ewee-pt, è simile al cugino americano ma viene creato dai tedeschi di Nolodesign, con lo scopo di agevolare la micro mobilità urbana.

“È un monopattino elettrico a due ruote, che si manovra con l’inclinamento del corpo”

Minimal e smilzo – Le differenze tra l’Ewee-pt e il più famoso Segway sono molte: ambedue sono monopattini dotati di due ruote e di un sistema che, tramite alcuni sensori, è in grado di bilanciare il mezzo in movimento e di impartire direzione di marcia, accellerazione e frenata. Ma le dimensioni ridotte del prodotto tedesco lo rendono più easy da usare in contesto urbano, almeno in Europa. L’Ewee-pt infatti monta delle ruote di ridotte dimensioni, è alto appena un metro e venti, pesa solo 25 chilogrammi e può agevolmente viaggiare all’interno del bagagliaio di un’utilitaria, per essere utilizzato nelle zone a traffico limitato dei centri urbani.

Per fare poca strada – Il motore elettrico è alimentato da batterie che necessitano di cinque ore di ricarica, tramite una normale presa elettrica domestica. Il monopattino tedesco non è però un maratoneta: è in grado di viaggiare per circa 8 km e a una velocità massima di 16 km/h. Il prezzo è l’altra fondamentale differenza tra il Segway, che nei modelli in uso, negli Stati Uniti e altrove, supera di molto le migliaia di euro. Infatti lo scarno Ewee-pt costa appena 799 euro.

Tecno-bici 2.0: guarda la gallery!

30 luglio 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us