Scienze

Anche le scimmie producono utensili "paleolitici"

I cebi barbuti realizzano - forse senza volerlo - punte di pietra appuntite simili a quelle attribuite ai nostri antenati dell'età della pietra.

Gli esseri umani e gli ominini loro antenati non sono, e non sono stati, gli unici in grado di produrre strumenti in pietra appuntita. Anche le scimmie riescono a fabbricare le punte scheggiate simbolo dell'Età della Pietra, anche se non sembrano farlo in modo intenzionale.

La scoperta pubblicata su Nature è un invito a non affrettare le conclusioni circa l'attribuzione di questi strumenti all'uomo primitivo.

Una prova di intelligenza? «A livello di base - cioè, se consideriamo le schegge molto semplici - quelle prodotte da un cebo e da un uomo sono uguali», afferma Tomos Proffitt, archeologo dell'università di Oxford e autore della ricerca. «Ciò solleva domande importanti sul livello di complessità cognitiva necessario a produrre uno strumento tagliato in modo sofisticato.»

Schiaccianoci. Gli studi del team si sono concentrati su una popolazione di cebi barbuti (Cebus libidinosus) del Parco Nazionale della Serra da Capivara, in Brasile. Di questi animali si sa già che utilizzano le pietre per aprire frutta a guscio o per estrarre i ragni dalle loro tane.

Senza farlo apposta. Le scimmie sono state osservate mentre selezionavano alcuni pezzi di quarzo rotondeggiante da un affioramento roccioso e li scagliavano contro altre parti di minerale incastonate nella roccia, ricavandone parti appuntite che, però, non hanno utilizzato.

Altri due cebi all'opera. © M. Haslam

Perché lo fanno? A differenza di quelle realizzate dai primi uomini o dai loro predecessori, le schegge di pietra delle scimmie sono sottoprodotti di una attività di routine, e non strumenti fabbricati con uno scopo preciso. Anche l'obiettivo del "martellamento" tra pietre dei cebi non è del tutto chiaro. Gli animali sono stati visti leccare la polvere di minerale ricavata dall'attività, che forse serve per integrare la loro dieta. In passato si è anche ipotizzato si trattasse di un modo per esibire aggressività, ma la teoria "nutrizionale" è per ora prevalente.

Manca l'intenzione. Anche se gli umani non sono gli unici a saper produrre questi tool, il modo in cui li utilizzavano - per tagliare carni o pellame, per cacciare o difendersi - era molto diverso da quello osservato in questi primati (che di fatto, non sembrano minimamente interessati alle schegge prodotte). Tuttavia, servirà ora maggiore attenzione nell'attribuzione delle schegge più semplici ad antenati umani.

Un insieme di indizi. Finora le più antiche e rudimentali pietre scheggiate sono state rinvenute in un sito archeologico del Kenya e risalgono a 3,3 milioni di anni fa, molto prima dell'evoluzione dell'uomo anatomicamente moderno. Ma in quel caso non ci sono dubbi sul fatto che a realizzarle furono antenati umani.

In quel luogo sono venute alla luce anche evidenze fossili di ominini e ossa incise con quegli strumenti.

Qui, un video che illustra la scoperta e mostra le scimmie all'opera:

24 ottobre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us