Amare il latte è... questione di geni

La "Cow Parade", la sfilata di sculture artistiche a forma di mucca che si svolge in questi mesi a Barcellona, ci dà lo spunto per parlare di latte. In Italia ogni persona ne beve in media 15...

2005615172623_5
Amare il latte è... questione di geni
La "Cow Parade", la sfilata di sculture artistiche a forma di mucca che si svolge in questi mesi a Barcellona, ci dà lo spunto per parlare di latte. In Italia ogni persona ne beve in media 15 litri all'anno, con una vendita quotidiana di 2,5 milioni di confezioni di latte fresco. Cifre notevoli, nonostante una diminuzione dei consumi del 20 per cento sia stata registrata negli ultimi 5 anni.
Una recente ricerca ha rivelato come la capacità di tollerare il latte e prodotti caseari sia legata a un particolare gene, del tutto assente nelle popolazioni dove non si è sviluppato l'allevamento come forma di sostentamento. Dove le condizioni ambientali erano favorevoli all'allevamento e al facile reperimento di latte e derivati, la popolazione ha usufruito di una mutazione genetica con cui sfruttare questa risorsa di proteine e grassi: africani e asiatici, per esempio, sono invece privi di questo gene e intolleranti al lattosio.
16 Giugno 2005 | Anita Rubini