Scienze

Addio benzina: il pieno si fa soffiando

Una ricerca per alimentare le auto.

La notizia può anche apparire assurda: fare il pieno al proprio veicolo, semplicemente soffiando dentro al serbatoio. In realtà è un'invenzione di un chimico americano, che vuole trasformare l'anidride carbonica in carburante.

“Lo scienziato vuole trasformare l'anidride carbonica in un gas per alimentare i motori delle automobili”

Come un vecchio trucco - Chi ha posseduto un ciclomotore, a miscela o a benzina, lo sa: è possibile fare qualche chilometro in più, soffiando all'interno del serbatoio e sfruttando gli ultimi residui e i gas della benzina. Anche se non è detto che il professor Joel Rosenthal, chimico presso l'Università del Delaware, abbia preso spunto da questo vecchio trucchetto per sviluppare la sua ricerca.

Accattivante idea - In pratica lo studio di Rosenthal, che si fonda su basi totalmetne scientifiche, intende trasformare l'anidride carbonica in un gas per alimentare i motori delle automobili. Così si potrebbe trasformare il noto gas di scarto, che abbonda sul nostro pianeta, in un carburante ecologico del futuro.

Miracoli della chimica - Il professor Rosenthal e il suo team di lavoro stanno sviluppando un sistema che utilizza metalli come nickel e palladio che liberano elettroni quando reagiscono con l'anidride carbonica, trasformando il gas in materie ricche di energia, come monossido di carbonio o metanolo.

In parte si usano già - Il metanolo normalmente viene usato per produrre solventi chimici e plastiche, oltre ad altri prodotti, ma potrebbe essere utilizzato anche per altri fini. Ad esempio un suo derivato viene già usato come carburante in alcune gare automobilistiche negli Stati Uniti. Mentre il monossido di carbonio è un precursore degli idrocarburi liquidi e oggi viene utilizzato nell'industria chimica per produrre plastiche, detergenti, medicinali e acidi che servono alle conservazioni alimentari. E, forse, anche la benzina. (gt)Niccolò Fantini

10 maggio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us