Satira a suon di musica

Trucco verde, volto espressivo e abiti vistosi: sono i tre ingredienti principali per realizzare un buon Ottamthullal, una delle danze più suggestive dello stato indiano del Kerala. Più che di una...

afp_del222700_web
Un attore si esibisce nell'Ottamthullal, uno spettacolo satirico indiano.
Trucco verde, volto espressivo e abiti vistosi: sono i tre ingredienti principali per realizzare un buon Ottamthullal, una delle danze più suggestive dello stato indiano del Kerala.
Più che di una semplice danza, in realtà, si tratta di una specie di one man show. Tutto lo spettacolo infatti si regge sulla bravura di un singolo attore che oltre a ballare, recita e improvvisa canzoni di contenuto comico e satirico.
Si racconta che ad inventare questa forma d’arte sia stato, durante il 1700, un famoso poeta locale che, appisolatosi mentre si esibiva in uno spettacolo tradizionale, fu aspramente deriso dal pubblico. Indignato inventò un nuovo tipo di rappresentazione più attuale e divertente, per prendersi gioco – a suon di musica – dei pregiudizi politici e culturali dell’epoca.

Tra danza e folclore: le trascinanti danze del Malawi (video)

A passo di danza… in giro per il mondo (fotogallery)

Ombelichi al vento: tutto quello che vorreste sapere sulla danza del ventre

[E. I.]
29 Settembre 2008 | Elisabetta Intini