27 settembre: è la Notte dei Ricercatori 2019

Dimostrazioni scientifiche, laboratori interattivi, talk divulgativi, laser show... Torna l'appuntamento con la Notte dei Ricercatori: in 116 città d'Italia sarà possibile incontrare i ricercatori e scoprire il loro ruolo nella costruzione del futuro della società.

scienza-bambini-lab
|Shutterstock

Torna l'appuntamento più atteso dagli appassionati di scienza: la Notte dei Ricercatori, che venerdì 27 settembre 2019 darà l'opportunità a tutti di conoscere da vicino i protagonisti delle più importanti ricerche scientifiche e delle più avvincenti innovazioni tecnologiche del momento. Saranno coinvolti migliaia di ricercatori in centinaia di eventi organizzati in 116 città italiane (e in tutta Europa: lo scorso anno la notte dei ricercatori ha coinvolto oltre 1.500.000 persone in centinaia di città in tutto il continente).

 

Ecco una piccola selezione degli eventi italiani.

 

A Milano e a Napoli c'è MEETmeTONIGHT, l'appuntamento annuale per diffondere la cultura scientifica tra i cittadini di tutte le età, attraverso un ricco palinsesto di eventi: stand con esperimenti, dimostrazioni scientifiche, laboratori interattivi, talk divulgativi, momenti di incontro con i ricercatori e giochi di ruolo, visite guidate, spettacoli teatrali, concerti. 

 

Gli appuntamenti milanesi e napoletani, organizzati dall'Università degli studi di Milano Bicocca, Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano e Università degli Studi Federico II di Napoli, si terranno principalmente ai Giardini Indro Montanelli di Milano e all'Università Federico II di Napoli, ma sono previsti eventi anche a Brescia, Castellanza, Cremona, Edolo, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Sondrio, Portici e Procida.

 

A Frascati, saranno i citizen scientist il motore della nuova edizione della Notte Europea dei Ricercatori organizzata da Frascati Scienza: dalla collaborazione tra ricercatori e cittadini possono infatti arrivare nuovi spunti per cercare soluzioni ai grandi problemi della società.  L’edizione 2019 prosegue e conclude il percorso intrapreso lo scorso anno con BEES, Be a citizEn Scientist, il tema lanciato da Frascati Scienza per incoraggiare la partecipazione dei cittadini nella ricerca scientifica. Esperimenti interattivi, visite ai laboratori, incontri con ricercatori, conferenze, giochi, spettacoli, aperitivi scientifici e molto altro saranno la chiave per avvicinarsi e conoscere il mondo della ricerca e i ricercatori, persone ordinarie con un lavoro straordinario.

 

Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Trieste saranno le città coinvolte nel progetto SHARPER, uno dei 9 progetti italiani sostenuti dalla Commissione Europea per la realizzazione della Notte Europea dei Ricercatori. SHARPER ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini nella scoperta del mestiere di ricercatore e del ruolo che i ricercatori svolgono nel costruire il futuro della società.

 

Tra le iniziative organizzate dell'INFN: a Catania i Laboratori Nazionali del Sud aprono le proprie porte al pubblico per visite guidate all’interno delle sale degli esperimenti; a Bari e a Lecce ci sarà una mostra di riproduzioni in scala 1:1 di macchine leonardesche nell’ambito delle celebrazione per il Cinquecentesimo anniversario di Leonardo Da Vinci. A Napoli, nel Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, i ricercatori accompagneranno il pubblico alla scoperta del Cosmo, degli abissi marini e del centro della Terra. . Mentre all’interno della Reggia di Caserta, sarà possibile partire per un tour virtuale negli abissi marini per scoprire il rivelatore di neutrini KM3NET. A Cagliari tra i gazebo di Piazza Garibaldi, sarà possibile chiacchierare con i ricercatori dell’INFN per scoprire di più sulla ricerca fondamentale nel campo della fisica delle particelle e sulle nuove sfide tecnologiche che coinvolgeranno direttamente il territorio sardo, come il progetto ET (Einstein Telescope), e la ricerca di materia oscura con l’esperimento Dark Side & ARIA.

 

L’Aquila la Notte, coordinata dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN, animerà il centro storico con più di 50 attività che invaderanno strade e piazze, tra le quali il Laser-party a caccia di leggende e miti legati all’universo e la conferenza-spettacolo "Le stelle del cinema", tenuta da Roberto Battiston.

 

Per saperne di più e conoscere da vicino i 9 progetti coinvolti:

 

B-FUTURE: nottedeiricercatori.neuromed.it

 

BEES: www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2019

 

BRIGHT: www.www.bright-toscana.it

 

ERN APULIA:  www.laricercaviendinotte.it

 

LUNA 2019: www.lunganottedellaricerca.it

 

MEETmeTONIGHT: www.meetmetonight.it

 

SHARPER: www.sharper-night.eu

 

SOCIETY: www.nottedeiricercatori-society.eu

 

SUPER SCIENCE ME: www.superscienceme.it

 

 

Una versione precedente di questo articolo presentava anche l'iniziativa dell'Open Night del Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano, che però - a causa dello sciopero generale previsto per quel giorno - è stato spostato al 20 febbraio (compleanno del museo).

20 Settembre 2019 | Focus.it