Scienze

2020: Anno internazionale della salute delle piante

L'ONU sottolinea l'importanza del verde per l'uomo e per il Pianeta, con un anno ricco di iniziative ed eventi dedicato alla salute delle piante.

Forniscono l'80% del cibo che consumiamo, mitigano il clima, riducono l'inquinamento. E ancora: producono ossigeno, rendono più belle le città, favoriscono la biodiversità, contrastano il dissesto idrogeologico. Per tutti questi motivi, e con un'attenzione particolare agli aspetti legati all'alimentazione, le Nazioni Unite hanno proclamato il 2020 "Anno internazionale della salute delle Piante".

Il 40% va perso. Presentata a Roma a inizio dicembre, l'iniziativa intende portare l'attenzione sui servizi che il verde offre all'uomo, e sulla necessità di curare e proteggere le piante, al fine di prevenire la diffusione dei parassiti che le mettono a rischio. I dati della Fao, infatti, dicono che ogni anno il 40% della produzione agroalimentare globale è perso a causa di infestazioni, e che questo rappresenta una minaccia per la sicurezza alimentare.

«Proprio come accade per la salute degli altri viventi, anche in campo vegetale prevenire le malattie è più efficace che curarle», ha sottolineato Qu Dongyu, direttore generale della Fao. Una volta che l'infestazione si è stabilita, infatti, eradicarla può risultare molto difficile.

Le nuove sfide. I cambiamenti climatici, gli spostamenti internazionali di persone e merci sono le nuove sfide da affrontare, perché possono favorire la diffusione di nuovi parassiti in aree che, essendone in precedenza prive, non sono preparate ad affrontarli.

Roma, con la sede della Fao, sarà il centro di molte manifestazioni e simposi, mentre un concorso fotografico premierà gli scatti migliori sul tema della salute delle piante. Per il grande pubblico si segnala invece il festival Plant Health 2020, che si terrà a Torino dal 4 al 6 giugno, con conferenze, spettacoli e concerti tutti dedicati al mondo vegetale.    

Video: le piante provano dolore? No, però...:

18 dicembre 2019 Margherita Fronte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us