Focus

Corpo umano: curiosità, foto, numeri Vai allo speciale

Che stress San Valentino

Forse non sarà proprio la cosa più romantica da dire nel giorno degli innamorati, ma l’attrazione nasce - e muore - nel cervello e non nel cuore (qui visto ai raggi X). Ma allora perché a chi...

spl_p216299_coloured_web
Cuore e arterie ai raggi x in un arteriogramma colorato. |

Forse non sarà proprio la cosa più romantica da dire nel giorno degli innamorati, ma l’attrazione nasce - e muore - nel cervello e non nel cuore (qui visto ai raggi X). Ma allora perché a chi ci ha appena rifilato "un due di picche", si dice "mi hai spezzato il cuore" e non, per esempio, "mi hai spappolato l’encefalo"?
Tutta colpa del nostro muscolo cardiaco, che di fronte a incontri e situazioni inattese inizia a battere all’impazzata, preparando l’organismo a reagire come se ci trovassimo di fronte a un pericolo. Inutile cercare di spiegargli che di pericoloso nel primo appuntamento con il partner dei nostri sogni c'è poco o niente! «Qualsiasi emozione, positiva o negativa, implica una certa dose di stress cardiaco» spiega Edoardo Gronda, responsabile dell’unità di Cardiologia clinica dell’Istituto Humanitas di Milano.
Una bella consolazione per i cuori solitari, che oggi perlomeno si godranno la giornata in totale relax.
Scopri tante altre curiosità su San Valentino

[E. I.]

 

14 febbraio 2009 | Elisabetta Intini