L'odore del Parkinson
Alla malattia è associato un odore caratteristico, dovuto all'eccesso di produzione di sebo con componenti specifici ed esclusivi. Ora queste molecole sono state riconosciute, grazie all'intuito e alla determinazione di un'infermiera.
La mappa mondiale dell'antibiotico-resistenza
Il DNA presente nelle acque di scarico offre una panoramica globale dei superbatteri, che sono più diffusi nelle aree in cui mancano servizi igienici adeguati. 
Parkinson: il trattamento che ricarica le cellule
Una procedura chirurgica nota da tempo e somministrata a una piccola quantità di pazienti dà buoni risultati perché aumenta numero e rendimento dei mitocondri, le centrali energetiche delle cellule.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Perché se fa freddo facciamo più pipì?
Più la temperatura esterna scende e più aumenta lo stimolo a fare pipì.  Perché il  nostro corpo, per difendersi, reagisce al freddo eliminando liquidi.
Perché l'influenza ci mette al tappeto?
La risposta del sistema immunitario debilita ancor più dell'azione virale. Dalle reazioni di difesa dell'organismo derivano mal di testa, febbre, tosse e dolori muscolari.
Perché il senso dell'olfatto peggiora con l'età
Non è solo suggestione: l'invecchiamento dei mammiferi si accompagna a un effettivo deterioramento dell'odorato. Uno studio sulle cellule nervose dei topi ha chiarito le cause.
10 cose che (forse) non sai sulla polvere
Dai bagni di polvere degli animali, alle autostrade della polvere dall'Africa al Sudamerica. Dalle allergie alla polvere cosmica. Ecco 10 curiosità sulla polvere.
Perché se siamo raffreddati non sentiamo i sapori?
Quando siamo raffreddati la lingua non può inviare le informazioni al cervello. E il cibo non sa di nulla!
Lavorare nel weekend accelera l'invecchiamento
Una ricerca scientifica conferma: invertire il ritmo per cui saremmo programmati (lavorare di giorno, dormire di notte) può influire sulle capacità cognitive e di memoria.
Agopuntura: funziona contro il dolore?
Per la medicina tradizionale cinese l'agopuntura agisce contro il dolore perché riduce lo stress e ripristina l’equilibrio tra corpo e mente. Ecco cosa sostiene la medicina occidentale.  
La luce che spegne il prurito
Una nuova forma di trattamento contro le irritazioni apparentemente inestinguibili della pelle prevede di irrorare le cellule che lo causano con un liquido sensibile alla luce. Che le fa ritrarre in risposta a certe lunghezze d'onda.