Il malato di Alzheimer ricorda i sentimenti?
Può succedere che persone affette da Alzheimer, che hanno perso la memoria dei fatti, trattengano il ricordo dei sentimenti che hanno vissuto.
E-cig, la battaglia di San Francisco
La città americana ha messo al bando le sigarette elettroniche. I timori? Che siano un mezzo per avviare i giovani alla dipendenza da fumo - Un approfondimento sulle motivazioni di questa scelta.
Lo zucchero poroso per zuccherare di meno
Una nuova struttura dello zucchero promette uno scioglimento più rapido e una più intensa sensazione gustativa. Così si riduce la quantità aggiunta in snack e merendine.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Gli zuccheri e le drosofile: come nasce l'obesità
Una dieta ricca di dolci attenua la sensibilità a questo sapore, incoraggiando l'eccesso di cibo e l'aumento di peso: vale per i moscerini della frutta e potrebbe valere anche per l'uomo.
Editing di basi: mutazioni indesiderate nell'RNA
Alcuni adattamenti della tecnica CRISPR che permettono interventi sulle singole "lettere" del DNA sembrano mutare accidentalmente anche la molecola incaricata di trasferire l'informazione genica.
Il ritorno di un osso che era quasi scomparso
La fabella, un piccolo osso vestigiale nascosto dietro a un tendine, sta ritornando in grande stile dopo essere quasi sparito dal corpo umano: non è detto sia una buona notizia, perché dà spesso problemi.
Affrontare la perdita di capelli
Grazie alla sostanze di origine naturale.

[Contenuto sponsorizzato]
Infezioni tropicali: anche l'Europa nel mirino
L'allarme degli infettivologi: nei prossimi decenni, global warming e commerci internazionali faciliteranno la diffusione di malattie tipiche dei Paesi caldi anche in Europa centrale e settentrionale.
Che cosa sono i linfomi?
Il linfoma è un ingrossamento dei linfonodi, piccoli serbatoi in cui si raccoglie la linfa, uno dei liquidi dell’organismo. In genere è causato da tumore, che può essere benigno o maligno. Vi...
Anestesia generale: come riesce a farci dormire?
Uno studio sui meccanismi dei farmaci usati in chirurgia rivela che l'anestesia attiva, e non inibisce, le cellule cerebrali, e che agisce sfruttando il rilascio di ormoni che regola il sonno profondo.
Un cervello di maiale riattivato post mortem
Alcune funzioni cellulari e circolatorie dell'organo sono state riattivate a quattro ore dal decesso: un esperimento torna a interrogare sul concetto di morte e apre la strada a nuove strade di ricerca.