Autismo e testosterone: ma sono davvero collegati?
Un nuovo studio smentisce la teoria del "cervello maschile estremo", secondo cui ci sarebbe un legame tra esposizione del feto a un bombardamento di testosterone e autismo. Ma non tutti sono d'accordo.
Dovremmo trattare il sale come le sigarette?
Nuoce gravemente alla salute: bisognerebbe scriverlo a caratteri grandi su pacchetti di sale e saliere, affermano gli esperti.
Malattia e morti da svapo in America
Oltre mille casi negli Stati Uniti, e 18 morti confermate: le autorità sanitarie hanno reso pubblici i nomi di alcuni dei prodotti incriminati - la maggior parte sono a base di marijuana.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Dormire più a lungo aiuta a mangiare meglio
Volete mangiare meglio? Puntate sulla qualità del sonno: aumentare le ore di riposo riduce l'assunzione di zuccheri e carboidrati nel giorno successivo. 
Le nuove frontiere della medicina psichedelica
La psilocibina funziona in modo opposto ai comuni farmaci antidepressivi: aumenta la connessione emotiva anziché attenuarla, e il meccanismo sembra funzionare bene.
Sette volte in cui l'influenza è stata letale
La Spagnola uccise, cento anni fa, il cinque per cento della popolazione del pianeta. Ma non è stata l'unica volta nella storia in cui una pandemia di influenza ha fatto milioni di morti.
La caffeina fa male? Il verdetto della scienza
La sostanza psicoattiva più consumata al mondo è pericolosa per la salute? Dà dipendenza? Come agisce nel cervello? Tutto quello che c'è da sapere sullo stimolante in tazzina.
Uno spray nasale contro il gioco d'azzardo
Una sostanza già usata per trattare le dipendenze da oppiacei sarà testata sui giocatori incalliti in uno studio finlandese: il tipo di somministrazione permette di arrivare al cervello in pochi minuti.
Influenza peggiore del solito?
Quella in corso è una stagione record per numero di malati, ma da noi il virus più aggressivo non è per ora in circolazione. Quattro semplici regole per ridurre il rischio di ammalarsi.
La proteina dell'Alzheimer "infetta" i neuroni
I grovigli di proteina tau si diffondono tra un neurone e l'altro come in un'epidemia: le aree cerebrali con più connessioni sono anche le più contaminate. Dalla scoperta nuove prospettive terapeutiche.
Ogni quanto cambi gli asciugamani?
Poco, ma siamo sicuri che lo fai per una buona causa, per preservare la vita aliena che comincia a proliferare dopo un paio di utilizzi.