Cervelletto: un diminutivo (ormai) fuoriluogo
Questa struttura cerebrale svolgerebbe funzioni finora rimaste nascoste: dai meccanismi del piacere e della dipendenza fino al comportamento sociale.
Quanti anni hai? I tuoi batteri non mentono
Il microbiota umano riserva una sorpresa dietro l'altra. Ora si scopre che è un buon indicatore dell'età: analizzandolo, un programma di AI riesce a "datarci" con notevole precisione.
Perché nelle grandi città l'influenza dura di più?
Nelle grandi città la stagione dell'influenza dura più a lungo che nei piccoli centri. Tanto per cominciare, a causa della maggior densità della popolazione... 
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Sindrome da fatica cronica e sistema immunitario
La risposta dell'organismo a una minaccia di infezione potrebbe scatenare i sintomi caratteristici della malattia, debilitante e ancora senza spiegazioni.
Piante: sono la cura per 4 miliardi di persone
Secondo gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, nel mondo 4 miliardi di persone  si curano con medicinali fitoterapici che si ottengono dalle piante.  
Un test di "trasmissione" dell'Alzheimer
Per la prima volta è stata dimostrata la possibilità di far sviluppare la malattia "seminando" nel cervello di topi le proteine anomale ottenute da materiale biologico contaminato.
DNA: conoscerlo ci influenza più del previsto
Basta pensare di essere geneticamente predisposti a sviluppare un dato tratto fisico per cambiare il modo in cui si risponde a una dieta o all'esercizio fisico: una inaspettata forma di effetto placebo.
Il ritorno (annunciato) del morbillo
Le campagne di disinformazione sui vaccini iniziano a mietere i primi frutti: la malattia sta riconquistando terreno in aree geografiche da cui era quasi sparita (come l'Europa).
Negli USA: editing genetico sugli spermatozoi
Negli Usa si tenterà di modificarne il DNA con la CRISPR per disabilitare un gene connesso a un rischio elevato di Alzheimer, senza però coinvolgere (questa volta) embrioni.
Nata da un utero trapiantato da donatrice morta
In Brasile una donna che aveva ricevuto l'organo riproduttivo da una paziente morta per un evento neurologico ha portato a termine senza problemi la gravidanza, e dato alla luce una bambina.
Zanzare della malaria: il gene-drive alla sbarra
È possibile rendere sterili le zanzare portatrici della malaria ed estinguerle in poco tempo, ma c'è un problema: le conseguenze del rilascio di insetti geneticamente modificati in natura non sono note.