Lo zucchero poroso per zuccherare di meno
Una nuova struttura dello zucchero promette uno scioglimento più rapido e una più intensa sensazione gustativa. Così si riduce la quantità aggiunta in snack e merendine.
Un successo nel trattamento delle paralisi
Un intervento bypassa le lesioni spinali con un trasferimento di nervi ha permesso a tredici pazienti tetraplegici di tornare a usare gli avambracci.
Ospedali: batteri e insetti volanti
La maggior parte delle mosche e degli altri visitatori volanti degli ospedali inglesi trasporta patogeni, in oltre la metà dei casi resistenti ad almeno una classe di antibiotici. 
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Cannabis e schizofrenia: uno studio genetico
Le persone più vulnerabili a questa condizione psichiatrica sono anche più inclini al consumo di marijuana: l'associazione è emersa da un ampio studio genetico.
Fumo e alcol danneggiano le arterie dei teenager
Non occorre aspettare la mezza età per osservarne gli effetti sulla salute cardiovascolare. La combinazione drink-sigarette indurisce i vasi sanguigni già nei 17enni (ma si fa in tempo tornare indietro).
A volte ritornano: sifilide, gonorrea, clamidia
Nel 2017 negli USA ci sono stati 2,3 milioni di casi, il numero più alto mai registrato. Il tutto, mentre i rapporti sessuali diminuiscono: quali sono allora le ragioni dietro alla nuova epidemia?
Virus Ebola: una nuova specie nei pipistrelli
Il nuovo ceppo - il sesto conosciuto - individuato in pipistrelli nel distretto di Bombali, Sierra Leone: la scoperta rientra in un progetto per rintracciare le zoonosi negli animali ospiti, prima che possano infettare l'uomo.
Morbillo, Europa 2018: 41.000 casi in 6 mesi
Da gennaio a giugno i contagi nel continente sono quasi raddoppiati rispetto all'intero 2017: l'effetto pratico di sfiducia e immunizzazione tardiva. L'Italia è tra i 7 Paesi con oltre 1.000 casi.
Come si diffonde il virus del Nilo
West Nile: il virus del Nilo Occidentale non si trasmette da persona a persona. È trasmesso dalle zanzare e causa una febbre che può avere, in casi rari, conseguenze gravi.
Autismo e pesticidi: un rischio aumentato?
Uno studio su oltre un milione di gravidanze nel periodo 1987-2005 rivela una correlazione statistica tra tracce di DDT nel sangue materno e la probabilità di autismo nei bambini.
Alzheimer: placche non conducono sempre a demenza
Gli accumuli di proteine neurotossiche tipici della malattia non conducono in tutti i pazienti a declino cognitivo. Uno studio sui punti di contatto tra neuroni (sinapsi) ha forse trovato indizi sul perché.