Perché nelle grandi città l'influenza dura di più?
Nelle grandi città la stagione dell'influenza dura più a lungo che nei piccoli centri. Tanto per cominciare, a causa della maggior densità della popolazione... 
La relazione tra grasso in vita e volume cerebrale
Uno studio suggerisce una possibile associazione tra obesità e diminuzione del volume cerebrale, anche se non chiarisce quale dei due elementi venga prima, né quali siano le conseguenze.
L'ultima sigaretta non è quasi mai l'ultima
Tra i soliti buoni propositi per il nuovo anno avete anche deciso di smettere di fumare? Ecco perché, spesso, l'ultima sigaretta non è quasi mai davvero l'ultima.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Trapianti più facili grazie a questo scoiattolo
Un comune roditore con un'eccezionale resistenza al freddo sta fornendo a medici e scienziati alcuni suggerimenti su come conservare gli organi dei donatori, senza deteriorarli.
Le parole che usiamo quando siamo depressi
Uno studio rivela che la depressione ha un suo linguaggio. Che non si basa (soltanto) sulle parole negative.
Lo strano collegamento intestino-cervello
I batteri intestinali possono avere influenze insospettate sul cervello e perfino un ruolo nella genesi di disturbi mentali e malattie neurodegenerative.
Gruppi sanguigni e ferite mortali
I portatori di gruppo 0 sembrano correre più rischi di soccombere a emorragie da ferite traumatiche, forse a causa della scarsità di un agente che facilita la coagulazione del sangue.
Perché arriva una medicina contro il vaiolo?
Il vaiolo è considerato "eradicato", ma il facile accesso all'ingegneria genetica e i timori che il virus possa diventare un'arma biologica ha portato allo sviluppo di un medicinale.
Come vivere 10 o più anni di più
Uno studio ha calcolato gli effetti sul lungo periodo di alcune buone pratiche quotidiane, che fanno guadagnare anni di vita.
I super batteri che mangiano antibiotici
Certi microbi del suolo resistenti agli antibiotici usano i loro sottoprodotti come fonte di cibo: ora un gruppo di scienziati ha scoperto come ci riescono.
Parto prematuro: un rigetto al contrario?
Il travaglio pretermine potrebbe essere innescato dal risveglio precoce del sistema immunitario del feto, che interpreta le cellule materne come "invasori" e innesca le contrazioni dell'utero.