Una vera terapia per la paralisi?
La stimolazione elettrica ripristina i movimenti in un uomo paralizzato. La procedura è sperimentale, ma non è il primo successo ottenuto.
Tracce di polveri sottili nella placenta
Da tempo si sa che le particelle di smog possono danneggiare lo sviluppo del feto. Ora un gruppo di ricercatori britannici le avrebbe individuate nell'involucro che dovrebbe proteggere il nascituro.
La tripla vita della ketamina
Anestetico, droga psichedelica, e ora (forse) farmaco antidepressivo: si moltiplicano gli studi su questa sostanza potente, di cui sfugge ancora il meccanismo d'azione.
Alzheimer: il circolo vizioso della beta-amiloide
Quando gli accumuli della proteina distruggono le sinapsi, i neuroni producono nuove quantità di questa sostanza, e la strage si perpetua: ecco forse perché i trial di farmaci falliscono.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Circuiti elettronici da mangiare
La recente invenzione di un gruppo di scienziati italiani permetterà lo sviluppo di microcircuiti commestibili. Permetteranno di realizzare farmaci intelligenti, di mettere a punti dispositivi diagnostici ingeribili e di tracciare degli alimenti.
La creazione di neuroni cessa con l'età adulta?
La nascita di nuove cellule cerebrali nell'ippocampo, una struttura coinvolta nell'apprendimento e nella memoria, potrebbe interrompersi con l'adolescenza. Ma molti studi affermano il contrario.
Come fanno i tatuaggi a resistere nel tempo?
Le cellule della pelle non vivono in eterno, ma uno studio rivela che l'inchiostro viene trasmesso, come in una staffetta, dai macrofagi morenti a quelli di nuova generazione.
I tipi di diabete sono cinque
Una nuova e più precisa classificazione distingue vari sottotipi della malattia, ciascuno con il suo grado di rischio e il trattamento più adatto.
Per le ferite, grasso è bello (e utile)
Se i moscerini della frutta si feriscono, le cellule lipidiche si precipitano sul posto, riempiono il buco, allontanano le scorie dannose e producono una sostanza antimicrobica.
Stringere la mano di chi amiamo allevia il dolore
È scientifico: il contatto fisico con la persona amata è un potente analgesico: riduce il dolore, anzi, lo dimezza.
Possibile non fare la cacca per oltre 40 giorni?
Un uomo arrestato nel Regno Unito si rifiuta di evacuare l'intestino da oltre 40 giorni. Che cosa succede all'organismo in una simile situazione? E per quanto tempo si può resistere?
Perché è meglio non mangiare la neve
È candida e invitante, ma assorbe inquinanti dall'aria e dopo un po' si carica di batteri.