Ecstasy: una possibile applicazione terapeutica
Uno studio sugli effetti dell'ecstasy, una sostanza neurotossica molto pericolosa, identifica una possibilità di applicazione terapeutica su patologie quali il disturbo post traumatico da stress.
Il paradosso dell'obesità nelle terapie anticancro
L'essere gravemente sovrappeso è tra i principali fattori di rischio per lo sviluppo di tumori, e allo stesso tempo sembra rendere più efficaci alcuni tipi di immunoterapia. Come è possibile?
Londra: chi cresce nello smog ha polmoni ridotti
I bambini esposti ai fumi delle emissioni diesel crescono con una capacità polmonare inferiore del 5%: un problema che predispone ad asma e malattie respiratorie per il resto della vita.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

È cieca, ma vede gli oggetti in movimento
Dopo una lesione estesa, il cervello di una paziente si è riorganizzato permettendole di vedere (soltanto) gli oggetti in movimento: un'altra incredibile dimostrazione di plasticità cerebrale.
Se sei malato, l'IA lo capisce dal respiro
Un sistema di apprendimento automatico impara a riconoscere le sostanze volatili nell'alito umano che potrebbero rivelare patologie in corso, inclusi alcuni tipi di tumori.
L'orologio interno che ci fa venire sonno
Nei topi, una famiglia di proteine accumula marcatori mano a mano che trascorrono le ore di veglia. Una buona dormita li azzera, riportando il tutto alla situazione di partenza.
Perché produciamo le cellule del sangue nelle ossa
Forse per proteggerle dai raggi UV: la spiegazione è stata dedotta osservando gli zebrafish, che tengono al riparo le staminali emopoietiche con speciali "parasoli".
Gli psichedelici alterano la struttura dei neuroni
Alcuni composti allucinogeni agiscono sulla mente anche in senso fisico, aumentando le strutture che facilitano le connessioni tra cellule nervose: una proprietà dal potenziale terapeutico.
Editing genetico e rischio di cancro: due studi
Le forbici molecolari funzionano meglio su cellule che hanno disattivato una importante protezione contro il cancro, e possono perciò favorire l'insorgenza di tumori.
Il test che dice quando la chemio si può evitare
Un nuovo studio toglie i dubbi: la maggior parte delle donne con il tipo più diffuso di tumore al seno, se in fase iniziale, potrebbe saltare la chemioterapia senza incorrere in rischi aggiuntivi.
Perché è meglio struccare gli occhi tutte le sere
Non è un consiglio di cosmesi ma la lezione appresa da un caso clinico appena pubblicato su una rivista di oftalmologia: ecco i risultati di 25 anni di mascara non rimosso in una donna australiana.