Se la medicina cambia rotta (ma il medico no)
Un ampio studio rivela che un trattamento su 10, tra quelli più spesso prescritti dai medici, contraddice le conoscenze più aggiornate sull'argomento ed è inutile o dannoso.
Se la verità offende, meglio cambiarla?
Pesanti accuse a una associazione per la lotta al cancro, in Inghilterra, che in una campagna pubblicitaria mette sullo stesso piano fumo e obesità.
Nuotare al freddo? Se devi dimagrire, meglio di no
Se siete inclini all’obesità e volete perdere peso, datevi al jogging e state alla larga dall’acqua fredda: questo emergerebbe da una ricerca taiwanese. Ma ci sono scienziati che la pensano diversamente.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Scoperta una rete di vasi sanguigni nelle ossa
Una rete finora sconosciuta di capillari è stata osservata nella nostra struttura di sostegno (e in quella dei topi). Nei roditori, questi vasi servono per immettere le cellule immunitarie nella circolazione sanguigna.
Il vaccino contro il rotavirus riduce il diabete?
In Australia, è stata osservata una correlazione tra una campagna di immunizzazione contro il virus responsabile di gastroenteriti e una riduzione dell'incidenza di diabete di tipo 1 nei bambini.
Gli effetti inaspettati degli additivi alimentari
Gli emulsionanti nei cibi industriali sembrano influire negativamente su tono dell'umore e interazioni con gli altri: alterano il microbiota intestinale, che è in qualche modo collegato al cervello.
Beta talassemia: la terapia genica funziona
Per la prima volta impiegata la terapia genica contro la beta talassemia: il trattamento - sviluppato da ricercatori italiani - è sicuro e funziona, soprattutto sui più giovani.
Un esame del sangue per "predire" l'Alzheimer?
Al momento non esiste, ma si prova a muoversi in questa direzione. Le tracce della morte neurale potrebbero essere in circolazione già 16 prima dei caratteristici sintomi cognitivi.
Cervelletto: un diminutivo (ormai) fuoriluogo
Questa struttura cerebrale svolgerebbe funzioni finora rimaste nascoste: dai meccanismi del piacere e della dipendenza fino al comportamento sociale.
Quanti anni hai? I tuoi batteri non mentono
Il microbiota umano riserva una sorpresa dietro l'altra. Ora si scopre che è un buon indicatore dell'età: analizzandolo, un programma di AI riesce a "datarci" con notevole precisione.
Perché nelle grandi città l'influenza dura di più?
Nelle grandi città la stagione dell'influenza dura più a lungo che nei piccoli centri. Tanto per cominciare, a causa della maggior densità della popolazione...