Se la medicina cambia rotta (ma il medico no)
Un ampio studio rivela che un trattamento su 10, tra quelli più spesso prescritti dai medici, contraddice le conoscenze più aggiornate sull'argomento ed è inutile o dannoso.
Se la verità offende, meglio cambiarla?
Pesanti accuse a una associazione per la lotta al cancro, in Inghilterra, che in una campagna pubblicitaria mette sullo stesso piano fumo e obesità.
Nuotare al freddo? Se devi dimagrire, meglio di no
Se siete inclini all’obesità e volete perdere peso, datevi al jogging e state alla larga dall’acqua fredda: questo emergerebbe da una ricerca taiwanese. Ma ci sono scienziati che la pensano diversamente.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Aborti ricorrenti: si indaga sugli spermatozoi
Potrebbe esserci una connessione tra i casi consecutivi di aborto spontaneo e difetti genetici delle cellule sessuali paterne: capire quale sia potrebbe ridurre l'incidenza di questi eventi.
L'app che misura il dolore a distanza
Un progetto di presa in carico a distanza che coinvolge il Dipartimento Interaziendale per le Cure Palliative e per la Terapia del Dolore.
EKSO, l’esoscheletro riabilitativo
L'utilizzo degli esoscheletri è sempre più diffuso nella riabilitazione dei pazienti dopo eventi traumatici come l'ictus.
YouTube, Facebook e Pinterest contro i No Vax
Complice la diffusione dei casi di morbillo, le piattaforme social stanno adottando misure più o meno decise per contrastare la diffusione di contenuti contro i vaccini. Basterà?
Vaccino MPR e autismo, la conferma: nessun legame
Una delle più approfondite ricerche su vaccinazioni contro morbillo, parotite e rosolia e autismo ribadisce: nessun rischio aumentato né per la popolazione generale, né per specifici sottogruppi.
Per combattere la malaria, curiamo le zanzare
Gli stessi farmaci utilizzati dall'uomo per prevenire e combattere l'infezione possono essere assorbiti dagli insetti vettori, e bloccare nel loro corpo la replicazione del parassita.
Ketamina, da droga psichedelica ad antidepressivo
L'Agenzia americana del farmaco deve pronunciarsi sull'approvazione di un nuovo farmaco basato sulla ketamina per il trattamento della depressione.
La caffeina può attraversare la placenta
Uno studio su una struttura analoga ricostruita in laboratorio, conferma che può passare dal sangue materno a quello del feto, che non ha ancora gli enzimi per processarla.