Salute

Zika, il vaccino funziona (sui topi)

Una singola dose di due vaccini sperimentali protegge i roditori dal virus per un periodo fino a 8 settimane. Crescono le speranze per la prevenzione sull'uomo.

Due diversi vaccini si sono dimostrati efficaci nel prevenire il contagio da virus zika nei topi, come rivela un articolo pubblicato oggi su Nature.

Entrambi i preparati, testati dai ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center (BIDMC) di Boston, del Walter Reed Army Institute of Research (WRAIR) del Maryland e dell'Università di San Paolo (Brasile), offrono protezione completa dal ceppo brasiliano di Zika, una scoperta che lascia buone speranze sulla possibilità di trovare un vaccino adatto all'uomo.

Due versioni. I due candidati sono un vaccino a DNA che contiene frammenti genetici del ceppo di Zika circolato in Brasile, e che sollecita una risposta immunitaria; e un vaccino ottenuto da una versione purificata, disattivata di un virus Zika circolato a Puerto Rico. Quattro settimane dopo una prima inoculazione dell'uno o dell'altro vaccino, un gruppo di topi è stato esposto al ceppo brasiliano del virus, noto per indurre microcefalia nei feti in modo analogo a come accade nell'uomo. Tutti i topi sono risultati protetti dall'infezione.

difese interne. Gli stessi risultati sono stati osservati su altri topi, a 8 settimane dalla somministrazione. Gli anticorpi specifici indotti dal virus si sono dimostrati efficaci nella protezione così come accade con i vaccini per altri flavivirus (come dengue, febbre gialla o virus del Nilo occidentale). Simili trattamenti potrebbero rivelarsi congeniali anche all'uomo. I trial clinici dei preparati potrebbero iniziare entro la fine dell'anno. Ma bisognerà porre attenzione al rapporto con altri flavivirus: così come dengue può spianare la strada a Zika, l'immunità contro Zika potrebbe rendere più vulnerabili al virus dengue.

28 giugno 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us