Salute

Vinciguerra, organizzare una serata con gli amici perché la vita vera continua

Dalla psicologa le regole anti-stress. Usare il diaframma, pensare positivo, no a eccitanti e snack grassi

Milano, 27 giu. (AdnKronos Salute) - Regola numero uno: cercare di respirare con il diaframma per proteggere il sistema cardiovascolare dai picchi di adrenalina. Secondo comandamento pensare positivo. Terzo relativizzare: "Non ci stiamo giocando casa e non stiamo per ricevere una diagnosi di malattia terminale. Stiamo solo guardando una partita di pallone". Vincere piace a tutti, "ma non dobbiamo identificarci con i giocatori in campo". A poche ore da Italia-Spagna a Parigi, partita chiave per determinare la permanenza degli azzurri agli Europei di calcio 2016, la psicologa e psicoterapeuta Paola Vinciguerra regala ai tifosi i suoi consigli per vincere lo stress. Una sorta di 'manuale di sopravvivenza' per arrivare ai 3 fischi finali senza rischiare la salute, comunque vada. Fra i suggerimenti anche quello di "evitare sostanze eccitanti e snack troppo grassi".

"Il primo consiglio che voglio dare, forse il più importante - spiega all'AdnKronos Salute l'esperta, presidente di Eurodap-Associazione europea disturbi da attacchi di panico - è di respirare con il diaframma: questo aiuta ad abbassare la carica di adrenalina e ossigena il cervello, che con la cattiva respirazione fa invece risparmiare anidride carbonica" aumentando il rilascio di 'ormone dello stress'. E' così che si producono "tensione, batticuore, chiusura della gola e tutti gli altri sintomi che causano il disagio" provocato dall'ansia da prestazione, anche 'indiretta'.

La psicologa, direttrice della Clinica dello stress a Roma, invita a una vera e propria "respirazione preparatoria: prendere aria attraverso il diaframma, pensare positivo, stare tranquilli sono consigli da mettere in pratica già prima del fischio d'inizio". Per arrivare armati di calma 'zen' all'appuntamento con i 90 minuti, al netto di eventuali tempi supplementari o 'roulette' dei rigori.

La psicoterapeuta raccomanda inoltre di non farsi ingannare dai neuroni specchio: "Sono loro che si identificano con gli 11 in campo - precisa - Dobbiamo relativizzare, renderci conto che quanto avviene sul rettangolo verde è solo simbolicamente rappresentativo di noi, ma non è la nostra vita". Per impedire allo stress di prendere il sopravvento è perciò "fondamentale che evitiamo di identificarci in prima persona con i giocatori".

E ancora: davanti alla televisione "cerchiamo di non fumarci un pacchetto di sigarette - ammonisce Vinciguerra - Ricordiamoci che la nicotina è un eccitante e va evitata come pure il caffè, il tè o l'alcol. Sostituiamoli con una camomilla o un'altra tisana fredda", raccomanda l'esperta. Vietato anche cedere alla fame nervosa e imbottirsi di snack grassi: "Sono preferibili 10-20 grammi di cioccolato fondente, che fra l'altro aiuteranno a tenere alto l'umore, e una manciata di mandorle rigeneranti.

Così avremo qualcosa di sano da sgranocchiare per allenare le mandibole e scaricare lo stress attraverso la masticazione".

L'ultima raccomandazione della psicologa è di "organizzarsi una serata per il dopo-partita". Da un lato permetterà di condividere con gli amici la gioia della vittoria o il dispiacere della sconfitta, in modo da "festeggiare o consolarsi in compagnia". Dall'altro "aiuterà a spostare l'attenzione sulla vita vera, che continua anche quando il gioco finisce".

27 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us