Salute

Verso screening su liquido seminale per capire se virus resta anche a 90 giorni

L'agenzia pensa a cliniche per valutare conseguenze infezione

Milano, 13 apr. (AdnKronos Salute) - Sono sopravvissuti all'Ebola, ma rischiano di dover affrontare nuovi rischi per la salute fra cui problemi alla vista e alle articolazioni. E in un caso recente di contagio, il virus potrebbe essere stato trasmesso da una persona guarita dall'infezione. A lanciare l'allarme è l'Organizzazione mondiale della sanità, che sottolinea come la crisi Ebola rappresenti ancora un'emergenza di sanità pubblica internazionale, nonostante nelle ultime settimane vi sia stato un "progresso reale e sostanziale" verso l'obiettivo di bloccare la diffusione dell'epidemia in Africa occidentale.

I funzionari dell'agenzia Onu per la sanità - riporta la Bbc online - hanno annunciato l'intenzione di realizzare una rete di strutture in Sierra Leone, Liberia e Guinea, proprio con l'obiettivo di monitorare le ripercussioni dell'Ebola sulla salute dei 'reduci'. Alcuni pazienti scampati alla malattia hanno infatti riportato problemi di stanchezza, alla vista e articolari. Ma Bruce Aylward, assistente del direttore generale dell'Oms, precisa che poco si conosce sulle conseguenze a lungo termine dell'infezione e che quindi le informazioni raccolte da cliniche specializzate possono risultare preziose.

Gli esperti dell'agenzia ginevrina riferiscono inoltre di un paziente recentemente infettato, che "probabilmente è stato contagiato dopo contatti sessuali con una persona sopravvissuta all'Ebola e guarita da alcuni mesi". Report indicano che i medici liberiani hanno avviato indagini per accertare che il virus sia stato trasmesso secondo questa modalità, e gli scienziati dell'Oms stanno valutando la fattibilità di screening volti a verificare se il germe sia ancora presente nel liquido seminale anche 90 giorni dopo che un uomo sia stato dichiarato Ebola-free. Al momento, infatti, l'Organizzazione mondiale della sanità raccomanda l'astinenza sessuale o rapporti protetti almeno per i 3 mesi successivi alla guarigione.

La guerra contro Ebola dunque continua, pur complicata dalla stagione delle piogge, e alcuni dei nuovi malati non sono fra le persone registrate nella lista dei possibili contatti di persone già infettate. Nelle scorse settimane tra Guinea, Liberia e Sierra Leone sono stati confermati 30 casi, ma il calo dei contagi - avvertono gli esperti - rappresenta comunque una sfida per chi sta sviluppando farmaci e vaccini. L'epidemia di Ebola in Africa occidentale ha fatto registrare 25.532 casi con 10.584.

13 aprile 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Da Suzy Solidor ad Alice Prin, da Luisa Casati a Dora Maar. Ambizioni, amori, talenti ed eccentricità delle donne che hanno ispirato i più grandi artisti del Novecento (e non solo). E ancora: dalle latrine romane al trono-gabinetto del Re Sole, la storia del bagno e dei nostri bisogni più intimi; i prìncipi secondogeniti che si sono ribellati alle leggi di successione, e ne hanno combinate di tutti i colori.

ABBONATI A 29,90€

Alla scoperta della pelle, l’organo più esteso del corpo che si rinnova in continuazione e definisce il nostro aspetto. E ancora: come funziona il nuovo farmaco per il tumore della mammella; le ultime meravigliose sorprese della Via Lattea; l'addestramento degli equipaggi degli elicotteri di salvataggio; dove sono le riserve maggiori di gas e con quali tecniche si estrae e distribuisce.

ABBONATI A 31,90€
Follow us