Salute

Veronesi: De Corato, intitolargli Istituto nazionale tumori Milano

L'assessore Beccalossi ribadisce, a lui Città Salute, lo vogliono i milanesi

Milano, 10 nov. (AdnKronos Salute) - "La Regione potrebbe proporre di intitolare a Umberto Veronesi l'Istituto nazionale dei tumori", l'Int di Milano. Lo propone Riccardo De Corato, ex vicesindaco del capoluogo lombardo e capogruppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale in Regione Lombardia. "Sono tutte valide le idee avanzate ieri, in primis la Città della Salute" che nell'area ex Falck di Sesto San Giovanni unificherà sotto uno stesso tetto l'Int e l'Istituto neurologico Besta. "Però se fosse possibile - sostiene De Corato - sarebbe giusto dedicare all'illustre oncologo l'istituto di eccellenza milanese che da quasi cent'anni combatte i tumori. Tra l'altro Veronesi fu direttore scientifico dell'Int. Sarebbe la soluzione migliore per ricordare appieno un grande uomo e un medico illuminato, che dedicò la vita alla cura dei tumori e al sostegno delle persone colpite da questa malattia".

Ribadisce la proposta di intitolare allo scienziato la futura Città della Salute Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana. "Oggi ho voluto porgere l'ultimo saluto a Umberto Veronesi - dichiara - La partecipazione e la commozione della gente hanno fatto crescere ulteriormente in me la consapevolezza di quanto grande sia stato il suo contributo verso le persone che soffrono e per il progresso della scienza. Per questo ribadisco con ancora più forza l'idea di potergli rendere omaggio intitolandogli la Città della Salute che sta per sorgere a Sesto San Giovanni. Lo vogliono i milanesi. Seguendo per competenza l'iter di realizzazione della Città della Salute - conclude - mi impegnerò in modo concreto per far sì che il nuovo polo d'eccellenza possa per sempre ricordare la figura di Umberto Veronesi".

10 novembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us