Salute

Veleno di ragno contro i danni dell'ictus

Uno studio dimostra come il veleno di uno dei ragni più mortali del mondo può aiutarci a evitare i danni cerebrali causati dall'ictus.

Il ragno australiano dalla tela a imbuto (hadronyche infensa) è uno dei più pericolosi aracnidi del mondo. Il suo veleno può uccidere un uomo in 15 minuti. Ma - ecco la buona notizia - il suo veleno può anche essere utilizzato per proteggere i neuroni dalla morte celebrale in seguito a un'ictus.

Una ricerca dell'Università del Queensland, in Australia, ha scoperto che una delle proteine contenute nel veleno (Hi1a è il suo nome) è in grado di bloccare i canali ionici delle cellule cerebrali che sono le strutture coinvolte nel danneggiamento dei tessuti.

Quando abbiamo un ictus la concentrazione di ossigeno nei tessuti e nelle cellule cala notevolmente. Le cellule, per sopravvivere, attivano la via enzimatica che però produce anche l'accumulo di metaboliti acidi. Ed è proprio questo ambiente acido che porta alla morte cellulare. La proteina Hi1a, contenuta nel veleno, invece, protegge i neuroni da questo ambiente acido che si crea dopo l'ictus.

Funziona anche dopo 8 ore. Nei topi, due ore dopo l'ictus, la molecola ha ridotto i danni dell'80% rispetto agli animali non trattati. Dopo 8 ore funzionava ancora e ha arginato il 65% dei danno cerebrali rispetto agli animali non trattati.

Se la molecola funzionasse anche nell'uomo potrebbe cambiare la vita a milioni di vite: ogni anno sono oltre 6 milioni i decessi dovuti a ictus e 5 milioni le persone che, pur sopravvivendo, rimangono permanentemente lesionate. Per questo nei prossimi 2 anni in Australia potrebbe partire una sperimentazione clinica sugli uomini, almeno secondo gli auspici dei ricercatori che hanno fatto la scoperta.

27 marzo 2017
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di coriosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us