Salute

Variante Delta: Olimpiadi di Tokyo senza spettatori

La covid svuota gli spalti delle travagliate Olimpiadi in Giappone: i giochi si svolgeranno in stato di emergenza per scongiurare un boom di contagi.

Per la prima volta nella Storia, gli atleti che gareggeranno alle Olimpiadi lo faranno in un surreale silenzio, senza grida di incoraggiamento. La diffusione della variante Delta di coronavirus in Giappone ha spinto gli organizzatori di Tokyo 2020 a decidere per un'edizione a porte chiuse: i giochi si terranno senza pubblico, per evitare che si trasformino in un nuovo evento di superdiffusione con ricadute a livello mondiale. Non solo: per l'intera durata delle Olimpiadi, Tokyo rimarrà in uno stato di emergenza. Insomma il tifo di gruppo non sarà bandito soltanto dagli stadi, ma da ogni altro luogo pubblico.

Lo zampino della variante. Le Olimpiadi si terranno dal 23 luglio all'8 agosto, le Paralimpiadi dal 24 agosto al 5 settembre. Lo stato di emergenza entrerà in vigore il 12 luglio e rimarrà in essere almeno fino al 22 agosto - poi, si valuterà il da farsi. Fino a pochi giorni fa, il piano prevedeva di ammettere in stadi e palazzetti al massimo 10.000 spettatori... muti, con il divieto assoluto di canti e cori per limitare la diffusione di aerosol infettivi.

L'inversione di marcia è arrivata per una crescita di contagi causata dalla variante Delta: mercoledì 7 luglio, i nuovi casi di covid in Giappone erano 2.180 di cui 920 nella sola Tokyo, il numero più alto dal 13 maggio scorso. Sono valori che noi riterremmo bassi, ma troppo elevati per un Paese che finora è riuscito a mantenere le infezioni a livelli abbastanza limitati e a "limitare" i decessi a 14.900 unità. Per fare un confronto, il Regno Unito si appresta ad abbandonare ogni precauzione residua con oltre 31 mila nuovi casi al giorno.

Pochi vaccini. Il Giappone è - a dire il vero - ancora in affanno con la campagna vaccinale. Solo il 15% della popolazione è completamente vaccinato, e la speranza è che gli over 65 di Tokyo e Osaka, le due città più colpite dalla covid, possano essere protetti entro fine luglio. Il Paese si prepara ad accogliere circa 11.000 atleti olimpici e 4.400 atleti paralimpici, insieme a decine di migliaia di persone tra preparatori, giudici, arbitri, sponsor e giornalisti da tutto il mondo. Si stima che circa l'80% degli atleti nel villaggio olimpico sarà stato vaccinato per l'inizio dei Giochi, ma si comprende facilmente perché la preoccupazione di una nuova ondata mondiale di casi sia alle stelle.

Città blindata. Finché permane lo stato di emergenza, bar e ristoranti di Tokyo non potranno servire alcol e dovranno chiudere entro le 20.00. Non si potranno tenere eventi con i tifosi in nessuna struttura sportiva né in alcuna altra area della città. In altre prefetture meno colpite dai contagi gli stadi potranno tuttavia accogliere i tifosi fino al 50% della loro capacità. Sarà così a Fukushima, dove si terranno le gare di baseball e softball, a Miyagi, dove si giocheranno alcune partite di calcio e nella città di Shizuoka, che ospiterà le competizioni di ciclismo. Le misure precauzionali per le Paralimpiadi si discuteranno a Olimpiadi concluse, attorno all'8 agosto.

13 luglio 2021 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Come sarebbe stata (e sarebbe) la nostra vita senza cani, gatti, cavalli, topi, api, scimmie? Abbiamo girato la domanda direttamente a loro, gli animali, per farci raccontare che cosa e quanto hanno fatto per l'uomo fin dalla notte dei tempi. Perché non c'è evento, guerra, scoperta, epidemia che si possa ripercorrere senza valutare il ruolo svolto dagli altri abitanti del Pianeta.

ABBONATI A 29,90€

Perché viaggiamo? L'uomo viaggia da sempre con gli scopi più diversi, ma solo da poco tempo lo fa anche per divertirsi. E tu, che viaggiatore sei?Scoprilo con il test. E ancora: come sono i rifugi antiatomici della Svizzera e degli Usa; come si gioca la guerra dell’informazione nel Web; perché i Sapiens sono rimasti l’unica specie di Homo sulla Terra; gli amici non sono tutti uguali perché il rapporto con loro dipende dalla personalità, dal sesso e dal tempo che si passa insieme. Fai il test: che tipo di amici hai?

ABBONATI A 31,90€
Follow us