Salute

Vaccino MPR e autismo: un nuovo, ampio studio conferma che non c'è nessun legame

Una delle più approfondite ricerche su vaccinazioni contro morbillo, parotite e rosolia e autismo ribadisce l'assenza di qualunque collegamento: nessun rischio aumentato né per la popolazione generale, né per specifici sottogruppi.

A 21 anni dalla pubblicazione dell'articolo-frode (poi ritrattato) che diede inizio alle teorie del complotto sui vaccini, l'esitazione su questo tema si è tutto fuorché esaurita: la scarsa copertura vaccinale ha portato i casi di morbillo in Europa a triplicare, tra il 2017 e il 2018, tanto che recentemente l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la riluttanza a vaccinare una delle 10 principali minacce alla salute globale.

Ora i ricercatori dello Statens Serum Institut, un istituto di ricerca pubblico di Copenhagen (Danimarca) hanno utilizzato i dati su una consistente parte di popolazione danese (657.461 bambini nati nel Paese tra il 1999 e il 2010), per valutare se il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia comporti un rischio aumentato di autismo nei bambini in generale, in sottogruppi di bambini per varie ragioni considerati più a rischio, o nei periodi di tempo successivi alla vaccinazione (i bambini sono stati seguiti dal primo anno di età fino al 31 agosto 2013).

Nuovo studio, vecchie conferme. Nel periodo di tempo considerato dallo studio - in totale, 5.025.754 anni di follow up - 6.517 bambini hanno ricevuto una diagnosi di autismo. Analisi statistiche hanno dimostrato che il rischio di diagnosi di autismo è equivalente in chi si vaccina e in chi non si vaccina: in altre parole, la somministrazione del vaccino MPR non ha alcuna influenza sulla probabilità di sviluppare autismo.

Nessun aumentato rischio di autismo è stato osservato, dopo la vaccinazione, per i bambini che hanno già una storia familiare di autismo, o per quelli che hanno altri fattori genetici o ambientali che potrebbero predisporre alla malattia, né per coloro che si sono già sottoposti ad altre vaccinazioni infantili. Lo studio ha inoltre smentito che vi sia un'associazione tra il vaccino MPR e un'aumentata probabilità di diagnosi di autismo negli anni successivi alla vaccinazione.

Un cambio di strategia? Le prove contro le teorie della scarsa affidabilità dei vaccini sono così rilevanti, che gli autori dello studio si chiedono se vi siano ancora elementi di dubbio tali da giustificare studi scientifici a riguardo.

La ricetta che viene data per contrastare le fake news in tema di vaccinazioni ruota attorno a tre punti cardine: evitare titoli ambigui e identificare le "bufale" chiaramente come tali; concentrarsi su alcuni fatti-chiave quando si confutano i falsi miti (senza perdersi in dettagli che nessuno ricorda); e darsi da fare per cercare possibili spiegazioni alternative dei fenomeni associati ai vaccini, per evitare che a questi vengano attribuite le colpe di ciò che ancora non si sa spiegare.

7 marzo 2019 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us