Salute

Vaccini: consulenti procura Trani, nessun legame con autismo

Rezza (Iss) nel panel di esperti, la scienza l'ha chiarito da tempo e non esistono esami prevaccinali

Roma, 1 giu. (AdnKronos Salute) - "Come indicano le evidenze scientifiche, non c'è alcuna relazione tra vaccino trivalente contro morbillo, parotite e rosolia (Mpr) e autismo. I rischi sono rarissimi e non comprendono, ribadisco, l'autismo, ma non esistono esami che possano prevedere il rischio". Lo spiega Gianni Rezza, epidemiologo dell'Istituto superiore di sanità componete della commissione di consulenti incaricata dalla Procura di Trani in merito alle indagini partite dopo la denuncia di una coppia con entrambi i figli autistici. Un procedimento per lesioni personali gravissime a carico di ignoti, che ora sta per essere archiviato.

"La scienza ha chiarito da tempo - ricorda Rezza sentito dall'AdnKronos Salute - che non esiste legame con malattie dello spettro autistico, ed è stato ribadito in sede di consulenza. La commissione ha indicato anche la necessità di essere più scrupolosi quando si vaccina, di fare un esame molto attento ed evitare di vaccinare un bambino durante la febbre. In ogni caso i rischi sono infinitesimali e nemmeno paragonabili ai vantaggi ottenuti", precisa lo specialista sottolineando che in ambito giudiziario "a volte sono necessari compromessi, almeno su alcuni dettagli, che non hanno sempre a che fare con le evidenze scientifiche". Inoltre "possono esserci consulenti molto orientati". Nel panel, per esempio, c'era Roberto Gava, noto come esponente della corrente anti-vaccini, che non ha firmato la relazione.

L'esperto dell'Iss, ad esempio, non ritiene che le linee guida dell'Oms siano del tutto inadeguate, come emerge dalla relazione della commissione, anche se condivide in pieno la necessità "di essere scrupolosi nel dare la necessaria informazione ai parenti del bambini".

1 giugno 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us