Salute

Vaccini: Cnb, hanno valore sanitario ed etico, no a falsità e pregiudizi

Roma, 29 set. (AdnKronos Salute) - I vaccini sono "una delle misure di prevenzione più efficaci, con un rapporto rischi/benefici particolarmente positivo e con un valore non solo sanitario, ma etico assai rilevante". Lo sottolinea il Comitato nazionale per la bioetica, che interviene dopo le polemiche per l'annunciata proiezione del documentario anti-vaccini al Senato, poi annullata, ricordando la "totale assenza di evidenze scientifiche che mettano in relazione l'insorgere di particolari patologie con la pratica delle vaccinazioni".

"Non si può non stigmatizzare - si sottolinea - il diffondersi di falsità e pregiudizi, ad esempio quelli riguardanti l'esistenza di una presunta correlazione tra vaccinazioni e insorgere dell'autismo, ipotesi invece destituita di qualsiasi fondamento scientifico".

Il Cnb si era già espresso sull'importanza delle vaccinazioni in una mozione votata all'unanimità ad aprile 2015, che richiama oggi. Per il Comitato, "devono essere fatti tutti gli sforzi per raggiungere e mantenere una copertura vaccinale ottimale attraverso programmi di educazione pubblica e degli operatori sanitari, non escludendo l'obbligatorietà in casi di emergenza".

E ancora, il Cnb ritiene "urgente richiamare l'attenzione della società italiana sul valore di un'assunzione di responsabilità personale e sociale e invita il Governo, le Regioni e le Istituzioni competenti a moltiplicare gli sforzi perché le vaccinazioni, sia obbligatorie sia raccomandate, raggiungano una copertura appropriata (95%)".

Fra le raccomandazioni del Cnb "il monitoraggio continuo dell'omessa vaccinazione sia complessivamente sull'intero territorio, sia a livello del singolo Comune, per identificare coloro che necessitano di essere incoraggiati verso un percorso vaccinale ed evidenziare eventuali insufficienze nella copertura vaccinale, specialmente con riguardo ai bambini".

29 settembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us