Scienza

Perché negli Stati Uniti gli afroamericani muoiono di CoViD-19 più dei bianchi?

Una forte disuguaglianza sociale ed economica, oltre alla diffusione di patologie pregresse, fanno sì che la CoViD-19 risulti spesso letale per molti afroamericani.

Con oltre 430.000 contagi (qui i dati aggiornati in tempo reale), gli Stati Uniti si piazzano al primo posto nel mondo per numero di casi di CoViD-19, sopra a Spagna (147.000) e Italia (136.000).

Analizzando i quasi 13.000 decessi, un dato che salta all'occhio: in diversi stati e città la maggior parte dei morti sia di etnia afroamericana. A Chicago, ad esempio, il 69% dei deceduti a causa di CoViD-19 (dati del 6 aprile) è afroamericano: una percentuale inaspettata, considerato che solo il 30% della popolazione della città è di questa etnia. Anche in Louisiana oltre il 7 morti su 10 (/0%) da CoViD-19 sono afroamericani (che rappresentano solo il 32% della popolazione), mentre nella Contea di Milwaukee, dove i cittadini neri sono il 27%, gli afroamericani deceduti sono l'81% del totale.

Tabella afroamericani covid-19
In blu, la percentuale di afroamericani per città/stato; in rosso, la percentuale di afroamericani per i morti totali di CoViD-19 (clic sull'immagine per ingrandirla). © Statista

Soldi e salute. I motivi per cui gli afroamericani sembrano morire di CoViD-19 più dei propri concittadini bianchi sono diversi. Innanzitutto pesa il fatto che molte comunità, non potendo permettersi di pagare, non hanno accesso alla sanità (che in USA è privata), e non possono quindi curarsi.

A esacerbare la situazione contribuirebbero anche delle patologie preesistenti: a New Orleans, ad esempio, dove quasi il 60% della popolazione è composta da afroamericani, il tasso di obesità e ipertensione è di molto superiore alla media nazionale. Anche a Chicago la situazione è simile: qui gli afroamericani soffrono spesso di diabete, e di patologie cardiache e respiratorie.

A lavorare! Molti afroamericani sono occupati in lavori che non possono essere svolti da casa in questo periodo: spostarsi coi mezzi pubblici ed entrare in contatto con diverse persone li espone a ulteriori rischi, che i professionisti più abbienti (spesso bianchi) possono invece evitare lavorando da remoto. «Temo che queta situazione sottolineerà ancora di più le differenze tra ricchi e poveri», ha raccontato Marcus Plescia, direttore sanitario dell'Association of State and Territorial Health Officials, l'associazione dei funzionari sanitari statali e territoriali statunitensi.

Alla base di questo tasso di mortalità stranamente alto vi è dunque una forte disuguaglianza sociale ed economica, che si fa sentire ora più che mai: perché se è vero che i soldi non fanno la felicità e non evitano la morte, è altrettanto vero che, negli Stati Uniti, avere un portafoglio gonfio permette di avere accesso a una migliore assicurazione sanitaria (e a maggiori possibilità di sconfiggere la CoViD-19).

9 aprile 2020 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

In viaggio con Dante Alighieri: per scoprire il “suo” Medioevo, seguirlo sulla via dell'esilio e capire i motivi che lo spinsero a scrivere la Divina Commedia, pietra miliare della lingua e della letteratura italiana. E ancora: i segreti di Madame Claude, la maitresse più famosa di Parigi che “inventò” le ragazze squillo; nella Napoli di Gioacchino Murat, il cognato coraggioso e spavaldo di Napoleone.

ABBONATI A 29,90€

Le nostre attività lasciano un’impronta sull’ambiente, ma dobbiamo vivere in un mondo più sostenibile. Come fare? Inoltre: Voyager 2, la navicella più longeva nella storia delle missioni spaziali; come funzionano i reparti di terapia intensiva dove si curano i malati della CoViD-19; cos'è davvero il letargo per gli animali.

ABBONATI A 29,90€

Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

ABBONATI A 29,90€
Follow us