Salute

USA: l'alcol più letale delle droghe

Negli Stati Uniti il numero dei decessi dovuti all'abuso di alcol è raddoppiato in vent'anni, e triplicato per le donne.

Negli Stati Uniti l'alcol causa oggi più morti della droga: è quanto emerge da uno studio pubblicato su Alcoholism, che riporta che il numero di decessi dovuti all'abuso di alcol è più che raddoppiato dal 1999 al 2017, passando da 36.000 a quasi 73.000. Più dei morti per overdose, che nel 2017 (al culmine dell'epidemia da oppiacei) sono arrivati a circa 70.000. Nel 2017, il 2,6% dei cittadini statunitensi maggiori di sedici anni sarebbe deceduto a causa dell'alcol, contro l'1,5% del 1999.

Donne e libertà. Nella casistica, emerge il dato che riguarda le donne: nel 2017 circa 18.000 donne sono morte a causa dell'abuso di alcol, quasi il triplo rispetto al 1999, quando i decessi erano stati poco più di 7.500. «Più donne bevono, e bevono di più», afferma Patricia Powell, vicedirettrice del National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism (NIAAA): «pare quasi che l'emancipazione implichi che bere come un uomo sia liberatorio», tra l'altro senza pensare che a parità di quantità ingerita, l'alcol ha effetti più pesanti sulle donne.

Stime al ribasso. I ricercatori sottolineano il fatto che il numero di decessi potrebbe essere ampiamente sottostimato, poiché l'alcol spesso non viene citato nei certificati di morte anche quando è parzialmente o significativamente responsabile del decesso: questo avverrebbe quando i medici legali individuano una chiara causa di morte, come ad esempio un'anca rotta, e non pensano al motivo che potrebbe aver provocato la caduta.

Uno spiraglio di speranza. In tutto ciò gli studiosi rilevano anche una tendenza che fa ben sperare: l'elevato numero di morti per abuso di alcol sembra interessare maggiormente i cosiddetti "figli del baby boom" (i nati tra il 1946 e il 1964), mentre altri dati mostrano un calo nel consumo di alcol tra gli adolescenti americani. «Se la si guarda in modo più ottimistico, potremmo trovarci a un punto di svolta», afferma Powell: «i millennials potrebbero essere più interessati alla loro salute rispetto ai loro genitori.»

28 gennaio 2020 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us