Salute

Università: Udu, vittoria al Consiglio di Stato, svolta su numero chiuso

Ora tavolo di confronto con Miur per cambiare legge

Roma, 29 apr. (AdnKronos Salute) - Il Consiglio di Stato, con plurime ordinanze datate 29 aprile 2016 a firma del presidente Sergio Santoro, con relatori Castriota Scanderbeg e Pannone, ha accolto le istanze cautelari proposte nei ricorsi Udu, patrocinati dagli avvocati Michele Bonetti, Santi Delia e Umberto Cantelli, sulla questione del numero chiuso per l'accesso all'università. "Grazie ai nostri ricorsi - dichiara Jacopo Dionisio, coordinatore nazionale dell'Unione degli universitari - è stato finalmente acclarato dal Consiglio di Stato, pur se in una fase cautelare, che le domande del test 2015 erano sbagliate. Per l'ennesima volta è la giustizia amministrativa che riesce a risolvere problemi di fronte a un ministero inerme. E' l'ennesimo colpo inflitto a un sistema che fa acqua da tutte le parti".

Secondo l'avvocato Bonetti, che ha rappresentato gli studenti in primo e secondo grado, insieme all'avvocato Delia, "è una crepa decisiva nella diga, aperta grazie ai ricorsi dell'Udu. Ad oggi ci sono circa 1.000 posti liberi che non vengono sfruttati per i corsi di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria e Professioni sanitarie, a causa della chiusura anticipata delle graduatorie, mentre i nostri ragazzi sono costretti ad andare a studiare all'estero".

"E' ormai evidente che l'attuale sistema a numero chiuso non è più sostenibile - prosegue Dionisio - Ogni anno tantissimi studenti sono costretti a ricorrere alle vie legali per vedere riconosciuto il diritto all'accesso al corso di studi che si è scelto per il proprio futuro, perché il ministero sbaglia i concorsi. Siamo stufi dei soliti annunci e della vuota retorica: il Miur deve prendere atto che il muro del numero chiuso sta crollando. E' necessario abrogare la legge 264/99 e convocare al più presto il tavolo per discutere realmente il superamento dell'attuale modello".

29 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us