Salute

L'epidemia mondiale di miopia

Il numero di chi fatica a vedere da lontano è in costante, esponenziale aumento: ecco i paesi più colpiti, le categorie più a rischio e alcune (sorprendenti) cause.

Nel 2050, potrebbe essere affetta da miopia metà della popolazione mondiale (quasi 5 miliardi di persone). Da qui a 10 anni, il numero di pazienti che non vede bene da lontano potrebbe sfiorare i 2,5 miliardi.

Tra tutti i difetti visivi, la miopia è quella che ha subito l'incremento più decisivo negli ultimi decenni. Tra i paesi più colpiti troviamo Cina e Stati Uniti: soffre di miopia oltre l'80% degli studenti delle scuole superiori cinesi, e percentuali simili sono state registrate a Singapore e Taiwan.

Negli USA, è miope il 35% dei giovani adulti, un'incidenza salita del 70% negli ultimi 30 anni.

In Italia va un po' meglio, ma le cifre restano alte: è affetto da miopia oltre il 30% della popolazione (particolarmente colpita è la fascia tra i 25 e i 29 anni).

Le cause. Oltre alle già note cause genetiche - 25 i geni correlati allo sviluppo di miopia - la diffusione del disturbo sembrerebbe legata a fattori ambientali e abitudini in ascesa come il maggiore livello di istruzione, la diffusione di dispositivi che obbligano a guardare da vicino e in condizioni di scarsa luminosità, l'urbanizzazione, il cambiamento delle abitudini alimentari e il sempre minore tempo trascorso all'aperto. In particolare lo spazio di gioco all'aria aperta allenerebbe la vista dei bambini anche a contesti diversi e ai grandi spazi.

Sole. In base all'ipotesi formulata dai ricercatori cinesi, la luce solare colpirebbe, negli occhi, un neurotrasmettitore chiamato dopamina che rilascia sostanze che prevengono l'allungamento dell'occhio alla base della miopia. Alcune scuole cinesi stanno sperimentando, a questo proposito, pareti semitrasparenti che possano far entrare la luce.

Complicanze. Anche se non esistono, al momento, terapie universalmente condivise per prevenire il fenomeno, conoscere i dati sulla sua diffusione può servire ad arginare le sue derive più temute, come il distacco della retina, il glaucoma o la degenerazione maculare.

A rilanciare l'allarme - basato sui dati dell'OMS - è stato il Congresso Internazionale di chirurgia della cataratta e della refrattiva tenutosi a Milano il 23 e 24 ottobre.

28 ottobre 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us