Salute

Una polvere per curare le ferite

Fermare in tempo un'emorragia grave può salvare una vita. I soldati statunitensi hanno in dotazione una polverina speciale che gettata sulle ferite...

Una polvere per curare le ferite
Fermare in tempo un'emorragia grave può salvare una vita. I soldati statunitensi hanno in dotazione una polverina speciale che gettata sulle ferite...

Cellule del sangue durante il processo di coagulazione al microscopio elettronico. Normalmente il sangue impiega 10 minuti a coagularsi, mentre con la polvere emostatica solo 2.
Cellule del sangue durante il processo di coagulazione al microscopio elettronico. Normalmente il sangue impiega 10 minuti a coagularsi, mentre con la polvere emostatica solo 2.

Periferia di una piccola città degli Stati Uniti: un poliziotto è in perlustrazione quando arriva una chiamata dalla centrale che lo avverte di una sparatoria poco lontano. L'agente si precipita. Una volta sul posto trova un anziano uomo su un trattore ferito a morte. Prontamente il poliziotto estrae una confezione dalla tasca e versa il contenuto sulla ferita. L'emorragia si arresta in pochi minuti e l'uomo si salva.
Non è l'inizio di un fanta-thriller, ma quello che è successo recentemente in Florida. E la polverina magica non è un'idea fantasiosa, ma un prodotto attualmente in dotazione ad alcuni dipartimenti di polizia e alla marina militare statunitense.
Rapido e indolore. Il prodotto si chiama QuikClot ed è usato soprattutto in battaglia per fermare le emorragie dei feriti più gravi, spesso salvando loro la vita. Il materiale poroso di cui è costituita la polverina assorbe l'acqua presente nel sangue, facendolo coagulare rapidamente, in 2 minuti soltanto, quando di solito ce ne vogliono più di 10.
Ma perché allora non usarlo anche nelle emergenze in ambulanza o durante operazioni chirurgiche a rischio?
Ci si può bruciare. La polverina emostatica è ancora troppo pericolosa, perché quando assorbe l'acqua rilascia una notevole quantità di calore, causando spesso ustioni di secondo grado. E gli stessi militari devono adoperarlo solo in caso di estrema necessità. Per questo i ricercatori Galen Stucky e Todd Ostomel dell'università della California in collaborazione con Z-Medica, la società che lo commercializza, stanno studiando una nuova versione del prodotto, più sicura da usare anche in ospedale o da inserire in un kit di primo soccorso per gli automobilisti.

(Notizia aggiornata al 17 marzo 2006)

17 marzo 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us