Salute

Una macchina per la dialisi dei neonati: l’hanno inventata scienziati italiani

Sperimentata per la prima volta a Vicenza, ha salvato la vita di una bambina.

Si chiama CARPEDIEM, acronimo di Cardio-Renal Pediatric Dialysis Emergency Machine. Ma, in effetti, cogliere l’attimo secondo la massima del poeta latino Orazio e riprendere per i capelli la vita di un neonato è quello che questa macchina è riuscita a fare.

L’hanno inventata medici dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza, guidati da Claudio Ronco. Si tratta in sostanza di una macchina miniaturizzata per la dialisi. Finora, nei casi in cui era necessario sottoporre un neonato o bambino piccolo a questa procedura per depurare il sangue in caso di malfunzionamento dei reni, l’unica possibilità era adattare uno degli apparecchi per adulti. Cosa non sempre semplice, e che a volte crea complicazioni ulteriori. In un lavoro durato cinque anni, il gruppo di medici, finanziato dall’Associazione Amici del Rene di Vicenza, ha provato a svilupparla.

Ad agosto dell’anno scorso, c’è stata l’occasione per sperimentarla la prima volta su una bambina, come i ricercatori riferiscono sulla rivista medica The Lancet. La neonata, durante un parto difficile, aveva avuto un’emorragia e poi altre gravi complicazioni, tra cui un blocco renale. A tre giorni dalla nascita, è stata attaccata alla nuova macchina, e dopo venti giorni, con i reni di nuovo funzionanti, ha potuto farne a meno. «Speriamo che il nostro successo incoraggi lo sviluppo di altre tecnologie mediche progettate specificamente per i neonati e i bambini piccoli» ha detto Ronco. Senza la macchina per la dialisi miniaturizzata, è probabile che la bimba non si sarebbe salvata.

26 maggio 2014 Chiara Palmerini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us