Salute

Un cuore temporaneo... stampato in 3D

Realizzato in Svizzera il primo cuore artificiale stampato interamente in 3D. La strada è quella giusta, ma ancora molto molto lunga.

Un team di ricercatori svizzeri ha realizzato il primo cuore artificiale in silicone stampato interamente in 3D. Si tratta di un enorme progresso nel campo dell’ingegneria medica ma, come confermano gli stessi scienziati, siamo ancora lontani dall’avere a disposizione un organo artificiale funzionante e a basso costo.

Obiettivo di Nicholas Cohrs e dei suoi colleghi del Politecnico Federale di Zurigo è quello di mettere a punto un sistema per la circolazione del sangue alternativo alle pompe extracorporee, attualmente utilizzate per tenere in vita i pazienti in attesa di trapianto affetti da problemi cardiaci gravissimi.


Queste pompe presentano infatti numerose controindicazioni: sono grandi e ingombranti, sono soggette a frequenti guasti meccanici ed espongono il paziente al rischio di infezioni e trombosi.

Cuore matto…. I ricercatori elvetici vogliono realizzare un cuore artificiale che abbia più o meno le stesse dimensioni di quello umano e che ne imiti movimenti e funzionalità.


Il prototipo che vedete nel video qui sopra è in silicone stampato in 3D, è composto da due ventricoli e si contrae grazie all’azione meccanica dell’aria che viene pompata al suo interno.

L'organo è stato messo alla prova con un liquido di test che ha le stesse caratteristiche fisiche e di viscosità del sangue. Ha funzionato perfettamente, ma solo per 45 minuti, circa 3000 battiti. Poi è andato letteralmente in pezzi.

Per Cohrs e il suo team è stato comunque un grande successo perchè ha permesso loro di dimostrare che la strada è quella giusta. Prossimo obiettivo sarà, ovviamente, quello di aumentare la resistenza dei materiali.

18 luglio 2017 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us