Salute

Un ciclamino per la fibrosi cistica

In Italia ci sono quasi 3 milioni di portatori sani di fibrosi cistica, spesso inconsapevoli di esserlo. E ogni settimana nascono 4 malati e ne muore uno in giovane età. Per disinnescare questa "bomba" anche quest'anno la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica-Onlus promuove una raccolta fondi.

In Italia ci sono circa 3 milioni di portatori sani di fibrosi cistica, e la gran parte di loro non sa di esserlo. Ogni 25 persone vi è un portatore sano: ciò significa che su un autobus se ne possono contare mediamente due, in un cinema una quindicina.
Fortunatamente i portatori sani non corrono il rischio di ammalarsi nel tempo, ma è anche vero che a ogni gravidanza una coppia di genitori portatori sani, ha 1 probabilità su 4 di mettere al mondo un figlio malato di fibrosi cistica (FC).

Progrressiva. La fibrosi cistica è la malattia genetica grave più diffusa: ogni settimana nascono in Italia 4 malati e ne muore uno di giovane età. Ad originarla è un gene difettoso (gene mutato CFTR) che non consente ad organi quali polmoni, pancreas e fegato, di funzionare come dovrebbero, recando agli stessi un danno progressivo. Per rallentare questo processo degenerativo il malato deve sottoporsi quotidianamente a lunghe ed estenuanti terapie. L'unica possibilità di alleviare questo calvario e avvicinarsi al traguardo di una cura definitiva è perseverare sulla strada della ricerca scientifica.

Orfana. Per lungo tempo la FC, conosciuta come mucoviscidosi (a causa delle secrezioni dense che provoca) è rimasta orfana di ricerca, perché troppo complessa da indagare. Oggi, grazie anche all'impegno della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica- Onlus (FFC), i bambini colpiti dalla grave malattia hanno un’aspettativa media di vita intorno ai 40 anni. Negli anni '50, quando si è scoperta la malattia e si è iniziato a curarla, i bambini non si superava la prima infanzia.
Per ulteriori informazioni sulla ricerca FC e sulle attività della Fondazione vai sul sito istituzionale.

12 ottobre 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us